QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 15°26° 
Domani 17°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 17 giugno 2019

Attualità lunedì 24 aprile 2017 ore 12:21

Il labirinto dei cantieri paralizza i tassisti

Il presidente della cooperativa 4242 ha chiesto al Comune di aprire un tavolo per discutere nuove soluzioni alla viabilità. "Siamo ormai al collasso"



FIRENZE — I tassisti alzano la voce e chiedono che la viabilità nella zona della stazione di Santa Maria Novella sia cambiata. "La situazione della mobilità cittadina, oramai prossima al collasso, risulta essere una questione non più rimandabile e a cui gli amministratori devono necessariamente porre rimedio - ha detto il presidente del Radio Taxi 4242 Marzio De Vita - La cantierizzazione, evidentemente ha raggiunto il livello massimo di criticità, e da parte nostra non esiste nessuna forma di pregiudizio per la messa in opera di grandi infrastrutture al servizio del cittadino, certo lo scotto da pagare non può essere il collasso permanente". 

De Vita ha poi assicurato da parte dei tassisti "grande disponibilità a trovare soluzioni condivise sia con Palazzo vecchio che con Ataf e tutti gli altri soggetti" e ha invitato il Comune ad "aprire un tavolo condiviso per trovare insieme soluzioni in questa fase emergenziale, noi siamo pronti a fare la nostra parte".

Per i tassisti la situazione della mobilità è "al collasso" e "le nostre imprese sono in evidente affanno economico, la velocità commerciale è in caduta libera e non riusciamo a svolgere in modo soddisfacente per i clienti il nostro servizio. Il pensiero va obbligatoriamente avanti di qualche mese, con il sopraggiungere della stagione turistica estiva e delle grandi manifestazioni inerenti: riteniamo di non potere, in questa situazione di collasso permanente, offrire un servizio adeguato all'utenza. Ognuno dovrà fare la propria parte, sia noi come operatori, sia chi ovviamente amministra, altrimenti le responsabilità di eventuali disservizi dovranno essere ripartite correttamente ed in base alle responsabilità oggettive".

Sulla vicenda è intervenuto anche Riccardo Senesi, responsabile Mobilità del Radio Taxi Firenze 4242: "Abbiamo lavorato per far si che almeno via Nazionale diventasse corsia riservata. Tutto il cantiere è in costante evoluzione, quindi ogni provvedimento preso sarà valutato sul campo. Valuteremo l'ipotesi di far aprire a tutti l'uscita direttamente sul Viale da via Valfonda regolato da impianto semaforico. Il difficile però sarà calcolare bene i tempi del semaforo, vista la combinazione con il traffico proveniente dal Piazzale Montelungo e con quello da Porta al Prato".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Cronaca