QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 21°32° 
Domani 22°33° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 26 giugno 2019

Attualità lunedì 18 aprile 2016 ore 16:03

Le Piagge come Las Vegas

Nel quartiere ci sono 335 slot machine, una ogni 65 abitanti. In Italia la media è di una ogni 166 persone. Venerdì 29 aprile giornata no slot



FIRENZE — Una slot ogni 65 abitanti. È il dato che emerge dalla doppia mappatura eseguita dalla Comunità delle Piagge e dal laboratorio politico Cantieri solidali analizzando i dati dell'agenzia delle entrate. Guardando fuori dai confini nazionali in Germania c'è una slot ogni 261 abitanti e negli Usa una ogni 372.

La prima mappa si intitola Le slot alle Piagge e dintorni, comprende il territorio compreso tra l’Arno e l’Autostrada A11 e localizza i 34 locali, tra sale dedicate, bar, circoli, benzinai, tabaccherie, che ospitano ben 231 slot machines e 104 videolottery per un totale di 335 apparecchi. 

Dalle 133 del 2011, anno della prima mappatura compiuta dalla Comunità, a oggi si è registrato un incremento del 151 per cento. La via Pistoiese, arteria principale che unisce le Piagge alla città, è piena di sale scommesse e sale slot di ultima generazione a dispetto della vicinanza a scuole, asl, luoghi di culto. 

Le slot nei Circoli è invece la mappa dove sono rappresentate le associazioni, i circoli, le case del popolo e della cultura dove sono presenti slot machine e videolottery. Sono 127 macchine nei 29 circoli autorizzati dal ministero. 

"Un fenomeno davvero increscioso - hanno detto i responsabili della Comunità delle Piagge - considerati gli statuti solidali e non profit che regolano tali associazioni. Nel luglio scorso la Comunità ha interpellato inutilmente uno ad uno i presidenti di questi circoli, tra cui molti Arci e Mcl, per capire le motivazioni di tale scelta: considerati gli obiettivi dichiarati di promozione sociale e crescita culturale e civile dei propri soci e dell’intera comunità, chiedevamo come questo potesse essere compatibile con la presenza e l’utilizzo delle slot machines nei loro locali. Nessuna risposta è arrivata. Qualche presidente di circolo ha manifestato consapevolezza del problema e delle contraddizioni che quei locali pubblici vivono ma, ad oggi, nessuna risposta ufficiale è arrivata".

"Fino a ora - hanno aggiunto - le istituzioni sono state completamente sorde al nostro grido d’allarme e la laconica risposta del sindaco Dario Nardella al nostro comunicato dello scorso novembre in cui denunciavamo l’ennesima apertura di sala slot nella nostra zona circa la sua non-competenza in materia, in quanto i permessi sono rilasciati dalla Questura, ci indigna moltissimo e ci lascia soli di fronte al fenomeno".

Per discutere dei rischi connessi al gioco, a partire dalle ludopatie, e cercare di individuare una collaborazione virtuosa con tutti quei soggetti pubblici e privati che vogliono vincere la sfida delle slot la Comunità delle Piagge propone una giornata di proposta e azione per venerdì 29 aprile alle 17,30 al centro sociale il Pozzo in Piazza Ilaria Alpi e Miran Hrovatin. Parteciperanno alla discussione Adriana Iozzi responsabile del Sert Q5 – Firenze Centro, Maria Cristina Perilli, autrice del libro Giocati dall’azzardo. Mafie, illusioni e nuove povertà, un esponente dei Giocatori Anonimi e Andrea Bigalli di Libera, associazione da tempo attiva contro mafie e gioco d’azzardo. 



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità