Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:50 METEO:FIRENZE22°36°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 25 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tokyo2020, la sicurezza blocca Simone Biles: «Mi mostra il pass? Buona fortuna»

Attualità sabato 10 settembre 2016 ore 16:16

Le nuove tecnologie contro le catastrofi

Firenze è stata scelta insieme ad Atene per il progetto europeo 'Horizon 2020' per sperimentare la gestione del trasporto urbano in caso di emergenza



FIRENZE — Il progetto si chiama 'Resolute', acronimo di 'RESilience management guidelines and Operationalization appLied to Urban Transport Environment' e ha l'obiettivo di sviluppare e condividere strategie di adattamento dei sistemi di trasporto urbano e di comunicazione alla città a seguito di eventi catastrofici nelle città europee. 

Non è forse un caso se il progetto arriva proprio nel 50mo anniversario dell'alluvione di Firenze. Proprio per questo da luglio, insieme all’Associazione Firenze Promuove, alla mostra fotografica ufficiale organizzata per l'anniversario, vengono organizzati incontri in cui il gruppo di lavoro di Resolute spiega come le nuove tecnologie possano offrire enormi opportunità in casi come quello del 1966. 

Nel corso di un nubifragio o durante l’esondazione di un fiume, solo per citare alcuni casi, c'è il rischio che si verifichino interruzioni di corrente elettrica e di blocco del sistema di alimentazione dei trasporti pubblici. Problemi che in media costano all'Europa 15 miliardi di euro solo per i danni che si verificano in ambito urbano. Da qui il progetto 'Resolute', di durata triennale e finanziato con 3,8 milioni di euro dalla Commissione europea. Capofila è l'Università di Firenze con il Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’Ateneo fiorentino insieme al Comune. 

Il progetto nasce, in particolare, per identificare e classificare gli eventi che possano bloccare i sistemi di trasporto urbano, per studiare sistemi di trasporto durante eventi naturali avversi e per sviluppare le linee guida europee di gestione della resilienza anche con la creazione di app specifiche. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Non sono scampati ai posti di blocco. I carabinieri si sono appostati in punti strategici per controllare il tasso alcolico sulle strade della movida
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità