QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 10° 
Domani 7° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 09 dicembre 2019

Attualità martedì 19 novembre 2019 ore 17:08

Lavori a San Giovanni di Dio per nuovi posti letto

Un intervento che interessa i locali che risultano da tempo inutilizzati al quinto piano dell'edificio, diventeranno nuove camere di degenza



FIRENZE — Iniziano domani i lavori di ristrutturazione per realizzare al San Giovanni di Dio 18 nuovi posti letto di area medica. Il progetto, finalizzato ad una migliore gestione delle situazioni di iperafflusso e quindi di emergenza posti letto, era stato annunciato dal direttore generale, Paolo Morello Marchese, nel luglio scorso, a seguito di una visita al presidio ospedaliero.

La ristrutturazione interessa dei locali inutilizzati da tempo, posti al quinto piano che verranno modificati per diventare camere di degenza con un importo di 270 mila euro. I lavori si concluderanno nella prossima primavera.

Sono complessivamente 125 i posti letto di area medica al SGD, di cui 12 di osservazione breve intensiva. “Con la nuova disponibilità - ha spiegato il direttore sanitario dell’ospedale, Simone Naldini - oltre a far fronte alle richieste di posti letto provenienti dal pronto soccorso e legate all’iperafflusso, per esempio nei mesi invernali, potremo offrire ai nostri pazienti migliori situazioni di confort e sicurezza in stanze che avranno anche la caratteristica di essere flessibili ed adattabili alle diverse esigenze ospedaliere, così come avviene negli ospedali più moderni”.

In tutto il presidio ospedaliero sono stati diffuse le informazioni per i visitatori e i pazienti soprattutto in merito ai disagi legati al rumore nei primi 15 giorni dei lavori durante la fase di demolizione ed ai passaggi degli operai, in particolare nel corridoio di sosta dell'attesa CUP.



Tag

Manovra, Boschi: «Lavoreremo per eliminare del tutto sugar tax»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità