Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:FIRENZE10°13°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 08 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il Papa si commuove mentre prega davanti alla statua della Madonna: «Avrei voluto portarti il ringraziamento del popolo ucraino»

Cronaca lunedì 13 novembre 2017 ore 18:52

La rotta dell'eroina dalla Francia alla Toscana

Tre stranieri arrestati in sette mesi. Si spostavano con documenti italiani fino a Parigi per ingoiare gli ovuli di droga e rientrare in Italia



FIRENZE — Nella capitale francese i corrieri della droga si riempivano di ovuli di eroina fino all'inverosimile, al limite della tortura. Poi si mettevano in viaggio in treno e rientravano in Italia passando da Genova per arrivare a Firenze e a Milano. Ogni spedizione era pagata 1.500 euro. E' la rotta della droga scoperta dalle tre direzioni distrettuali antimafia di Liguria, Lombardia e Toscana che nelle ultime settimane hanno avviato un intenso scambio di informazioni sul fenomeno.

A essere coinvolti sono cittadini nigeriani e del Mali, tutti richiedenti asilo e con documenti italiani. Per questo sono poco controllati ai confini. Negli ultimi sette mesi tre di loro sono finiti in manette. 

Dietro al giro di droga ci sarebbe "una organizzazione criminale - spiega una qualificata fonte investigativa - ben radicata nel territorio italiano".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Problemi di sicurezza e di traffico, allarme dei conducenti delle autovetture a noleggio che ogni giorno trasportano turisti e imprenditori
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca