comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:35 METEO:FIRENZE15°19°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 24 ottobre 2020
corriere tv
«L'Aria che Tira» non va in onda, l'annuncio di Myrta Merlino: «Sto bene, ho fatto il tampone»

Attualità lunedì 01 agosto 2016 ore 12:10

La rinascita dell'Anconella passa dalla scuola

​Sensibilizzare i giovani all'ambiente: da settembre al via il progetto Legacoop e Quartiere3. Ad ottobre verranno piantati gli ultimi platani



FIRENZE — Giovani generazioni protagoniste della rinascita del Parco dell’Anconella. Succede nelle scuole del Quartiere 3 che, con il contributo di Legacoop Toscana, parteciperanno il prossimo anno scolastico ad un progetto didattico volto ad approfondire i temi legati all’ambiente e all’ecologia.

Il progetto, elaborato con il Quartiere3, prevede incontri in classe e visite al parco dell’Anconella. Le classi saranno inoltre invitate a lavorare sul tema della ricostruzione del parco, distrutto dall'uragano di un anno fa.

L’impegno della Lega delle Cooperative Toscane è partito all’indomani della tempesta del 1 agosto scorso. Grazie al contributo di CoopFond e attraverso la donazione di fondi da parte delle cooperative associate, Legacoop Toscana ha raccolto 10mila euro con cui ha finanziato la fornitura e la messa in posa di circa 150 piante, oltre alla manutenzione dei nuovi alberi per tre anni, fino a fine 2018.

Le operazioni hanno avuto inizio lo scorso marzo e continueranno con la piantumazione degli ultimi alberi il prossimo ottobre. Nei mesi estivi i tecnici di Agriambiente Mugello sono stati particolarmente impegnati con le operazioni di annaffiatura delle giovani piante.

L’intervento segue il progetto di riqualificazione complessiva dell’impianto arboreo del parco elaborato insieme alla Direzione Ambiente del Comune, che ha individuato le specie più adatte ai cambiamenti climatici in corso e quelle in grado di incrementare lo sviluppo della biodiversità in ambito urbano. Si tratta soprattutto di tigli, platani, peri e querce selezionati per dare vita ad un parco resiliente, capace di resistere ad eventuali prossimi eventi atmosferici di intensità e violenza paragonabili a quelli del primo agosto 2015.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità