Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:00 METEO:FIRENZE20°34°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 15 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Chelsea-Tottenham, lite furibonda a fine match tra Conte e Tuchel

Cronaca sabato 12 marzo 2022 ore 08:46

Incendia il drappo nero sul David per l'Ucraina

Il drappo nero sul David
Il drappo nero sul David
Foto di: Dario Nardella / Twitter

Nuovo blitz dell'imbrattatore seriale in piazza Signoria: ha scavalcato le siepi ed ha appiccato il fuoco al telo collocato sulla statua



FIRENZE — Ha scavalcato le siepi che lo circondano e poi ha appiccato il fuoco al drappo nero collocato a coprire la copia del David di Michelangelo sull'arengario di Palazzo Vecchio in segno di solidarietà all'Ucraina. E' il nuovo blitz dell'imbrattatore seriale e sedicente artista che è finito in arresto.

E' accaduto ieri sera initorno alle 20 e a darne notizia è la polizia municipale di Firenze. Sulle prime uno degli agenti è intervenuto con una guardia giurata in servizio alla Loggia dei Lanzi: insieme lo hanno bloccato. 

Le fiamme sono state spente da altri agenti con gli estintori in dotazione nelle auto di servizio, sul posto poi sono arrivati anche i vigili del fuoco. L'uomo è stato arrestato per incendio doloso e d’accordo con il pubblico ministero di turno portato nel carcere di Sollicciano. Il Servizio Belle Arti del Comune è stato allertato e controllerà eventuali danni.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'uomo aveva 56 anni. Il corpo non presenta ferite o segni di violenza così come non ci sono segni di effrazione nell'appartamento
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità