Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:FIRENZE20°34°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 12 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quando Calenda diceva: «Non farò politica con Renzi, l'ho detto 6 mila volte. Mi fa orrore»

Attualità venerdì 11 marzo 2022 ore 16:04

Pace, crescono adesioni per la manifestazione a Firenze

Ogni ora che passa aumentano le adesioni alla manifestazione per la pace organizzata dalle città europee. Appuntamento in piazza Santa Croce



FIRENZE — La grande manifestazione per la pace promossa dai sindaci di Eurocities guidati dal sindaco di Firenze, Dario Nardella, riceve ogni ora nuova adesioni.

Firenze sarà protagonista della grande manifestazione che si svolgerà in tutte le principali città europee per chiedere il cessate il fuoco in Ucraina e la fine della guerra. Sono oltre 100 le città che hanno già aderito all’appello lanciato durante l’ultimo incontro a Marsiglia dell’associazione dei sindaci europei.

L'appuntamento toscano è a Firenze nel pomeriggio di sabato 12 Marzo ma altre manifestazioni si svolgeranno a Milano e Roma come in tante città d'Europa, da Madrid ad Atene passando per Parigi.

Alle 15 nella Basilica di Santa Croce, il Maggio Musicale Fiorentino con il maestro Daniele Gatti alla guida del Coro e dell’Orchestra del Maggio eseguiranno l’Ave Verum Corpus, capolavoro della musica sacra, di Wolfgang Amadeus Mozart. Il sovrintendente Alexander Pereira e il direttore principale Daniele Gatti, con il Maggio Musicale Fiorentino, hanno colto immediatamente l’invito del sindaco di farsi partecipi di questa invocazione alla Pace sostenendola con la musica. 

Tra i primi ad aderire il segretario della Confederazione nazionale del lavoro, Maurizio Landini “Mi ha cercato il sindaco di Firenze e presidente di Eurocities, l’associazione che raccoglie tutte le grandi e medie città europee, e ho raccolto il suo invito a partecipare alla manifestazione alla quale hanno già aderito più di 100 città, per dire no alla guerra ed esprimere solidarietà al popolo ucraino”. “La Cgil ha fatto appello, già prima che scoppiasse il conflitto armato alla diplomazia europea e internazionale, affinché si giungesse a una soluzione negoziata. Ora occorre riporre le armi, non inviare nuovi armamenti e lavorare strenuamente a ogni livello per una tregua, fornendo aiuto umanitario e sostegno alle popolazioni in Ucraina e alle migliaia di pacifisti arrestati in Russia”.

“Aderiamo con convinzione all’iniziativa delle città europee a favore dell’Ucraina e contro la guerra - ha detto anche il segretario Uil Toscana Paolo Fantappiè - Saremo in piazza per essere vicini ai lavoratori ucraini e per condannare senza se e senza ma l’invasione da parte della Russia, che ha aggredito un paese libero provocando una strage di innocenti e l’esodo di milioni di civili. La manifestazione di domani sarà importante anche per chiedere uno sforzo maggiore da parte delle diplomazie europee e internazionali per l’apertura di una vera mediazione che porti ad una tregua. Serve ogni sforzo per fermare le armi ed intavolare una trattativa che sappia concretamente agire per far prevalere la pace”.

Anche l'Unione Italiana Sport Per tutti con quasi 40.000 soci solo sul territorio fiorentino sarà al fianco dei cittadini del mondo e si unirà in "un abbraccio, aperto a ucraini ma anche a russi, per far cessare le armi".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incendio è divampato a metà mattina innescando l'intervento in forze da parte dei vigili del fuoco con più squadre ed automezzi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca