Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:46 METEO:FIRENZE12°20°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 14 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Gaza, l'esercito israeliano attacca con forze aeree e truppe via terra

Attualità mercoledì 17 marzo 2021 ore 20:05

"Il Covid ha aumentato il disagio nelle carceri"

Lo ha detto il Garante dei detenuti della Regione Toscana che in Commissione Sanità ha fatto il punto sulla situazione pandemica negli istituti penitenziari



FIRENZE — Il Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale regionale, Giuseppe Fanfani, ha fatto il punto sulla situazione pandemica negli istituti penitenziari durante un'audizione nella Commisione regionale sulla Sanità.

"Nella primavera scorsa negli istituti del nostro territorio si sono registrati tre suicidi e una morte per cause non del tutto chiarite. A Sollicciano, il carcere fiorentino, lo scorso anno gli atti di autolesionismo sono stati 700, a Livorno 89, a Prato 95. Anche i più giovani sono colpiti: a Firenze, nell’istituto minorile, su 14 minori ospitati ci sono stati 12 atti di autolesionismo e 1 tentato suicidio; a Pontremoli, su 7 ospiti, 2 atti di autolesionismo, 1 tentativo di suicidio e 1 aggressione. Dati drammatici" ha sottolineato Fanfani.

Il Garante ha ricordato che, a seguito dell’epidemia, “hanno subito delle forti limitazioni le visite dall’esterno, la presenza del volontariato, i trasferimenti, le iniziative come i corsi di istruzione. Questo ha aumentato a dismisura la sofferenza in carcere, dove in 14 metri quadri devono convivere due o tre persone”. Inoltre "Per fronteggiare l’emergenza è stato stabilito che chi entra in carcere dall’esterno deve effettuare una quarantena e che chi è positivo deve stare da solo in una cella apposita. Questo ha ridotto ulteriormente gli spazi a disposizione per gli altri".

In Toscana, il numero dei positivi al Covid-19 all’8 Marzo scorso era di 63 su 3122 detenuti e 19 su 2267 addetti alla sorveglianza.

"Poche settimane fa è scoppiato un focolaio a Volterra che ha fatto registrare 57 casi di contagio. A parte questo episodio i casi contenuti dimostrano che c’è stata attenzione” ha detto il Garante. 

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La polizia municipale ha diramato le fotografie di quattro biciclette recuperate al fine di individuarne i proprietari per la restituzione
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità