Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:55 METEO:FIRENZE18°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 18 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Cosa ha detto Bonelli su Salis prima di ufficializzare la candidatura

Cultura mercoledì 01 novembre 2023 ore 12:30

​Halloween con "La Zingara di Montepulciano"

Paolo Ciampi
Paolo Ciampi

Da Libraccio un Halloween di Leggende Toscane e personaggi narrati nel libro "La Zingara di Montepulciano" di Paolo Ciampi



FIRENZE — Capacità descrittiva e grande passione per i viaggi nei luoghi Toscani alla ricerca di storie e leggende "perchè anche i sassi parlano in Toscana". Una mappa della regione studiata e contrassegnata con cerchi, crocette e linee per creare un percorso di Leggende.

L'autore di "La Zingara di Montepulciano" Paolo Ciampi ci descrive personaggi pittoreschi ed illustri della Storia plasmati e trasformati in protagonisti delle Storie grazie allo spirito Toscano, dal diavoletto toscano che somiglia a Willy il Coyote a Porsenna re etrusco e i suoi pulcini, dagli Innamorati ai Saraceni "Mamma li Turchi!" e Don Domingo Cardenas.

Cosa ci spiega l'autore:

"La zingara di Montepulciano è un viaggio nella Toscana delle leggende.

La nostra regione non è terra di fiabe ma terra di Leggende. Le fiabe sono sempre un po' sospese nell'aria, è il c'era una volta, ma poi dove? Le fiabe hanno uno scarsissimo aggancio con la Storia e con le coordinate geografiche. Noi Toscani siamo stati più bravi, vi è sempre il quando e vi è il dove e In questo viaggio c'è molta Storia"

"Un certo tipo di storia corrisponde a un certo tipo di paura. Per chi è vicino alla costa le paure saranno legate al mare per esempio ai Saraceni.

Nell'interno saran legate alla terra. San Jacopo è il patrono di Pistoia e la memoria popolare ripropone questo Santo in vesti inedite di contadino e contadino truffaldino. San Jacopo diventa il contadino furbo.

In Toscana nelle leggende visto che siamo ad Halloween c'è tutto l'armamentario: ci sono le streghe, ci sono gli spettri, il diavolo toscano che è onnipresente e che riesce a fare cose straordinarie come architetto. Pensiamo al Ponte del diavolo in Garfagnana, riesce a costruire lo storico Palazzo Nonfinito sede del museo di Antropologia in via del Proconsolo. Ma il diavolo fa le pentole e non i coperchi e poche volte ci vedo la figura del male assoluto, bensì un diavolo domestico. Se dovessi rappresentare il diavolo delle Leggende toscane lo rappresenterei come Willy il Coyote (precipita sempre in fondo al Canyon)"

L'autore ci parla anche di Mito Greco qui in Toscana ritroviamo per esempio il personaggio di Ulisse che per una nostra leggenda non muore a Itaca ma da Itaca arriva da noi. La sua storia dunque si intreccia con la città di Cortona e si incrocia con Enea insieme al vino toscano.

"... poi quando la paura incontra l'incanto nasce la fiaba. Una delle storie che è molto adatta ai grandi e che poteva essere il titolo del libro "I pulcini di Porsenna" perchè aveva una grande continuità con il mio libro sugli Etruschi "Un popolo in cammino" si confronta con il tema della permanenza.

Porsenna è stato un grande personaggio nella storia è come se una squadretta di provincia espugnare l'Olimpico e qui si parla infatti di Chiusi e Roma. Roma fu quasi cancellata da questo re etrusco. Poi rielaborarono a posteriori la storia per trovare motivazioni e giustificazioni al fatto con la leggenda romana di Muzio Scevola.

La Leggenda, la fiaba narra di Porsenna vecchio e ormai prossimo alla morte che si pone il problema .. di me cosa resterà. Tanta ricchezza tante imprese militari, ci pensa e ci ripensa e capisce che ben poco potrà portare con sè allora pensa all'imperatore cinese che prima si fece costruire una carrozza d'oro poi I personaggi che guidavano la carrozza, Pensa e ripensa allora si vuol far costruire tanti pulcini d'oro…"

Ma questa finisce qui e la scoprirete leggendo il libro.

Chiara Lam Nang
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'auto ha tamponato un furgone d'opera su un cantiere, poi ha preso fuoco. Nessuna traccia del guidatore, mentre i tre operai sono rimasti feriti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alberto Arturo Vergani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Imprese & Professioni