Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:59 METEO:FIRENZE13°20°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 20 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Centrodestra, il vertice tra Berlusconi, Meloni e Salvini a Villa Grande

Politica lunedì 28 ottobre 2019 ore 16:28

Gli effetti del voto in Umbria a Palazzo Vecchio

Mentre il sindaco Pd invita a chiudere rapidamente le alleanze in vista delle regionali, dai banchi della Lega sorrisi e "Baci" sui social



FIRENZE — Gli effetti del voto per la presidenza della Regione Umbria sono arrivati anche a Palazzo Vecchio, il risultato ottenuto dalla Lega capofila della coalizione di centrodestra e la sconfitta della coalizione di governo tra Pd e Movimento 5 Stelle hanno prodotto riflessioni anche nel capoluogo dove la maggioranza storica ha retto alle ultime elezioni amministrative.

Il primo cittadino ed esponente del Partito Democratico, Dario Nardella, che forte del 57% di preferenze ottenute alle amministrative si è messo a disposizione dei democratici per una "rigenerazione" del partito ha commentato "Dopo l'Umbria diventa urgente chiudere alleanze e candidature per l'Emilia Romagna e la Toscana. Dobbiamo prendere sul serio la sfida e fare presto Il fattore tempo è decisivo e in Toscana non possiamo sbagliare". Nardella ha annunciato di voler intervenire giovedì prossimo "Dirò la mia alla consultazione, ma il tempo stringe. Non è un caso se il nostro candidato in Umbria ha spiegato che con un po' di tempo in più a adisposizione le cose sarebbero andate in maniera diversa".

Intanto sui banchi del centro destra è festa ed il capogruppo della Lega, Federico Bussolin, si è messo in posa sui banchi del Consiglio comunale di Palazzo Vecchio pubblicando una foto accanto ad una confezione di "Baci" della storica azienda Perugina.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La rimozione dell'insegna rappresenta la fine di un'epoca per generazioni di autisti e per i fiorentini che sono cresciuti a bordo degli autobus
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

CORONAVIRUS