Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:04 METEO:FIRENZE9°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 22 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Mustafa è in Italia, il bambino simbolo della guerra in Siria arrivato a Roma

Attualità domenica 28 novembre 2021 ore 14:23

Impianti sportivi a basso consumo entro il 2023

palestra
Con quasi 2 milioni si rinnovano entro il 2023 65 impianti sportivi e 7 centri giovani

Sono 65 le strutture oggetto di riqualificazione energetica con il milione e 800mila euro di fondi europei in arrivo anche per 7 centri giovani



FIRENZE — E' una corsa contro il tempo quella per far partire subito i lavori in 65 impianti sportivi e 7 centri giovani la cui riqualificazione è finanziata dai fondi React-Eu, e che vanno completati necessariamente entro il 2023. 

Si tratta di un pacchetto di interventi da 1,8 milioni di euro di cui 1,3 milioni per gli impianti sportivi e 500mila euro per i centri giovani (Nidiaci di via d'Ardiglione, Le Cure di via Faentina, Gavinuppa di via Gran Bretagna, Kantiere di via del Cavallaccio, Sonoria di via Chiusi, New Staz di via Attavante e l’Isola di via della Sala) da rendere più efficienti, confortevoli e accoglienti tagliando i consumi fino al 20%.

Come previsto dalla linea di finanziamento, i fondi destinati alla ripresa dalla crisi Covid-19 devono tradursi in lavori immediati: si tratta infatti del primo capitolo di tutto il pacchetto NextGenerationEu, che anticipa il Pnrr. Gli interventi hanno avuto il via libera della giunta di Palazzo Vecchio su proposta degli assessori ai lavori pubblici Titta Meucci e allo sport e politiche giovanili Cosimo Guccione, con l’approvazione dei progetti di fattibilità tecnica ed economica.

I progetti prevedono tre ambiti di intervento: miglioramento della qualità degli involucri degli edifici dalla quale si prevede di ottenere una riduzione dei consumi del 20%; miglioramento della qualità degli impianti termofrigoriferi, con una riduzione dei consumi prevista del 15%); miglioramento della qualità degli impianti elettrici con una riduzione dei consumi attesa del 10%. 

L’efficientamento sarà realizzato attraverso interventi integrati di isolamento termico, sostituzione di generatori di calore, realizzazione di sistemi di solare termico e fotovoltaico, realizzazione di sistemi di produzione combinata di energia elettrica e termica (cogeneratori), sostituzione corpi illuminanti con apparecchi a led e altri interventi per la sostenibilità, il contenimento dei consumi energetici (acqua potabile, energia elettrica, gas) e l’ammodernamento degli immobili in modo da rendere gli ambienti più confortevoli e accoglienti per la cittadinanza.

Il piano, spiega Meucci, "segnerà un deciso miglioramento nell’efficientamento degli edifici e delle strutture comunali con una riduzione dei consumi del 20% e la realizzazione di impianti di nuova generazione per la produzione di energia elettrica, di nuovi sistemi solari fotovoltaici e impianti a led e con l’adozione di tecnologie smart”.

“Si tratta di investimenti nel futuro - ha sottolineato l'assessore Guccione - l’efficientamento energetico degli edifici è un tassello fondamentale della sfida ambientale che stiamo vivendo".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Da una trasformazione edilizia parte la riqualificazione di uno degli angoli più frequentati dai giovani fiorentini e tifosi viola degli anni '80
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità