Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:19 METEO:FIRENZE21°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 19 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Elezioni comunali, il Pd ha vinto ma la battaglia per le Politiche sarà diversa

Lavoro martedì 03 agosto 2021 ore 14:23

Ex governatori per Gkn, "Draghi pensaci tu"

I tre ex presidenti di Regione presentano il loro appello
I tre ex presidenti di Regione presentano il loro appello

Vannino Chiti, Claudio Martini ed Enrico Rossi lanciano all'unisono un appello al premier Mario Draghi per scongiurare i 422 licenziamenti



FIRENZE — Tre ex presidenti della Regione Toscana - Vannino Chiti, Claudio Martini ed Enrico Rossi - uniti in un appello al premier Mario Draghi affinché intervenga per salvare dal licenziamento i 422 lavoratori Gkn dello stabilimento di Campi Bisenzio. A loro, tramite email, la multinazionale inglese il 9 Luglio scorso ha comunicato la chiusura del polo produttivo e l'attivazione per tutti quanti delle procedure di licenziamento collettivo

Per domani pomerggio il viceministro allo sviluppo economico Alessandra Todde ha convocato il tavolo di crisi in prefettura a Firenze ma intanto oggi i tre ex governatori hanno fatto sentire la loro voce.

"La vertenza Gkn è ormai una caso nazionale ed europeo, il presidente del consiglio deve intervenire in prima persona con il suo prestigio e la sua autorità, e questo è decisivo per gli sviluppi della vicenda, sulla quale domani si riapre il tavolo convocato dal ministero per lo sviluppo economico", è la posizione.

L'invito al presidente del consiglio dei ministri Mario Draghi è centrale nell'appello al governo lanciato dagli ex presidenti che stamani lo hanno illustrato in Palazzo Medici Riccardi a Firenze, sede della Città Metropolitana, insieme al sindaco di Campi Bisenzio Emiliano Fossi e al consigliere metropolitano al lavoro Lorenzo Zambini.

L'appello ha raggiunto le 6.500 firme tra cui quelle di don Giovanni Momigli per la Curia fiorentina e di Severino Saccardi, oggi presenti in Palazzo Medici Riccardi. L'obiettivo è arrivare nelle prossime ore a superare il traguardo delle 10.000 adesioni.

"Puntiamo al ritiro dei 422 licenziamenti da parte dell'azienda", ha chiarito Fossi. "Dove ci sono i lavoratori, c'è la società con le sue istituzioni", è la parola di Chiti che ha sottolineato come la vicenda Gkn investa tutto il territorio toscano ed i suoi modelli di sviluppo. 

I valori della Toscana sono tutti rappresentati nell'appello, ha sottolineato il consigliere Zambini. Per difenderli in concreto secondo Rossi è necessario adottare provvedimenti legislativi, perché l'economia non può dipendere dalla finanza. Ora l'appello, ha aggiunto Martini, deve diffondersi e funzionare da moltiplicatore degli effetti.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Vigili del fuoco al lavoro fino a notte fonda per domare l'incendio. Una persona assistita dal personale sanitario del 118
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

CORONAVIRUS