Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:42 METEO:FIRENZE14°18°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 30 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
La drammatica battaglia per l'acciaieria Azovstal di Mariupol vista con gli occhi del soldato-cameraman: le immagini

Cronaca venerdì 18 novembre 2016 ore 14:11

Esplosione, si indaga per crollo e omicidio

Crollo colposo, omicidio e lesioni colpose sono i reati ipotizzati dal titolare dell'inchiesta sulla tragedia della casa esplosa in via Villamagna



FIRENZE — Forze dell'ordine e procura sono al lavoro per individuare il prima possibile le cause dell'esplosione che ieri sera, alle 20.40, ha praticamente raso al suolo una colonica in via Villamagna, sulle colline di Bagno a Ripoli, distruggendo una famiglia di quattro persone: la madre, Valentina Auciello, è morta, il padre Roberto Mantione e le due figlie di sette e dieci anni Gemma e Cristal sono ricoverati in condizioni molto gravi in ospedale.

Gli inquirenti mantengono la più totale riservatezza sulle indagini. Al momento, non ci sono iscritti nel registro degli indagati.

Le veirifiche dei pompieri hanno confermato che, all'origine dell'esplosione, c'è una fuga di gas ma quel che deve essere ancora chiarito è proprio che cosa l'abbia provocata visto che, per generare una deflagrazione così potente e distruttiva, la casa doveva esserne completamente satura. Un altro punto interrogativo riguarda che cosa abbia funzionato da innesco. Al centro delle indagini anche la sequenza dei fatti: poco prima del terribile boato, Roberto Mantione ha telefonato al manutentore dell'impianto per segnalare un forte odore di gas. E anche un vicino, rientrando a casa, avrebbe confermato di aver avvertito l'odore.

Roberto Mantione e le figlie sono stati estratti dalle macerie ancora vivi e portati in ospedale poco dopo l'arrivo dei soccorsi. Per trovare il corpo senza vita di Valentina Auciello invece sono occorse molte ore di lavoro, scavando fra i detriti, i calcinacci e le masserizie con l'ausilio di cani molecolari e apparecchiature sofisticate. Forse quindi la donna si trovava in un punto diverso della casa rispetto ai familiari quando l'edificio è esploso.

Mentre le indagini proseguono, i vigili del fuoco hanno evacuato in via precauzionale le abitazioni che circondano la villetta per verificare se eventuali lesioni provocare dalla detonazione possano averne compromesso la stabilità.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

ESPLOSIONE VILLETTA A BAGNO A RIPOLI - video Vigili del Fuoco
VIDEO - ESPLOSIONE VILLETTA - il giorno dopo
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Oggi l’abbraccio commosso dei poliziotti fiorentini, il saluto alla città che per tanti anni ha servito in prima linea, con grande professionalità
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca