QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 12° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 16 dicembre 2019

Cronaca martedì 03 dicembre 2019 ore 18:31

Duccio Dini, in aula la versione degli imputati

Una lettera di scuse inviata dal carcere da uno degli imputati e diretta alla famiglia del giovane non è mai stata aperta dai genitori di Duccio



FIRENZE — Durante la seduta odierna del processo che vede imputate sette persone per l'omicidio di Duccio Dini due degli accusati hanno dichiarato che non ci sarebbe stato nessun regolamento di conti dietro l'inseguimento che ha portato allo scontro di una autovettura con lo scooter del giovane fiorentino. 

Gli imputati, ascoltati oggi in aula, hanno aggiunto che il capofamiglia del gruppo rom residente al Poderaccio non sarebbe stato a bordo dell'auto che ha provocato l'incidente. Si tratta del nonno degli imputati che ha deciso di non rispondere alle domande.

Il giovane rom che si trovava alla guida dell'auto nell'ottobre del 2018, mentre si trovava in carcere, ha indirizzato una lettera di scuse alla famiglia della vittima. La lettera è stata messa agli atti del processo ed i legali della famiglia Dini hanno fatto sapere che i loro assistiti hanno ricevuto la lettera ma hanno deciso di non aprire quella busta. L'udienza riprenderà il prossimo 17 dicembre.

Il giovane Duccio Dini è stato travolto da una vettura e ucciso a 29 anni il 10 giugno 2018 mentre si trovava fermo ad un semaforo in via Canova, all'Isolotto.



Tag

Caso Cucchi, Salvini: «Io continuo a dire che la droga fa male»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità