comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:58 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 24 novembre 2020
corriere tv
Lilli Gruber a Conte: «Ha mai sentito Mario Draghi?». E il premier non la prende bene

Attualità mercoledì 08 aprile 2020 ore 12:21

Covid, senza rete e tablet è crisi digitale

In foto bambini con un tablet

Lavoro agile e didattica a distanza hanno messo in evidenza le criticità della digitalizzazione che comportano l'isolamento fisico e virtuale



FIRENZE — La chiusura delle scuole e delle attività per contenere il Coronavirus ha fatto emergere la difficoltà di accesso alla didattica a distanza per alcuni studenti ed alla rete in generale per intere famiglie scoperte dal servizio oppure impossibilitate economicamente a sottoscrivere abbonamenti internet. La Fondazione Cr Firenze ha donato circa 300 tablet ad altrettante famiglie in crisi economica ed il Comune di Firenze si è reso disponibile ad attivare loro le connessioni mancanti.

Per accedere ai servizi online servono un supporto digitale ed una rete di connessione. Sono le basi del sistema digitale eppure l'emergenza Coronavirus ha scoperto il nervo e suonato l'allarme.

"Un grido d’allarme è arrivato dalle famiglie, che si sono rivolte subito alle scuole per segnalare l’impossibilità di utilizzare le piattaforme indicate dai docenti. In alcuni casi a causa della mancanza di pc o altre strumentazioni, in altri poiché all’interno delle famiglie più numerose è spesso disponibile un solo dispositivo per più figli" a raccontarlo è una nota del Comune di Firenze che annuncia la donazione di 280 tablet da parte della Fondazione CR Firenze.

I dispositivi saranno distribuiti alle famiglie indicate da 24 istituti comprensivi di Firenze grazie ai Quartieri e alla partner tecnica dell’Opera Madonnina del Grappa. I dispositivi saranno consegnati a domicilio a bambini e ragazzi nei prossimi giorni.

Gabriele Gori, Direttore Generale di Fondazione CR Firenze ha spiegato bene il problema “La didattica a distanza per la prima volta si inserisce nella vita scolastica dei ragazzi come una modalità necessaria per accedere all’istruzione. Questo ha fatto emergere purtroppo una disparità fra studenti appartenenti a famiglie che possono permettersi un computer o un tablet e studenti che invece vivono condizioni di fragilità e difficoltà economiche.”

L’assessore all’educazione Sara Funaro ha aggiunto “La scuola è il luogo dove le uguaglianze o le disuguaglianze sociali emergono in modo più evidente. Attraverso i dirigenti scolastici e gli insegnanti abbiamo fatto una ricognizione per capire quali fossero le situazioni più difficoltose per l’accesso alla didattica a distanza e grazie alla Fondazione CR Firenze, sempre attenta a queste necessità, siamo adesso in grado di consegnare tablet a 280 famiglie che non hanno mezzi per seguire le lezioni on line. In fase di consegna verificheremo anche la presenza di una connessione internet e, nel caso mancasse, provvederemo ad attivarla”.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità