Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:09 METEO:FIRENZE14°26°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 22 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Afghanistan e Libia: tutte le armi in mano ai terroristi islamici. Come possono usarle

Attualità martedì 27 luglio 2021 ore 08:56

Costa San Giorgio, variante "irresponsabile"

Il complesso degli ex conventi di Costa San Giorgio
Il complesso degli ex conventi di Costa San Giorgio

Dall'associazione Idra si torna alla carica anche contando su un contributo di idee con cui Francesco 'Pancho' Pardi stronca il progetto comunale



FIRENZE — Il parcheggio sotterraneo inserito nella variante per il complesso di Costa San Giorgio? "Scelta irresponsabile". Parola di Francesco 'Pancho' Pardi, storico protagonista del movimento che si chiamò dei 'girotondini' nonché già professore associato di urbanistica all’università di Firenze e senatore nella XVI legislatura.

Pardi affida il proprio contributo di idee all'associazione Idra che da tempo si batte contro il progetto comunale che insiste su quella fragile fetta collinare d'Oltrarno. Laboratori, visite, svariati approcci interlocutori con Palazzo Vecchio si sono dipanati negli ultimi mesi da parte di Idra che adesso diffonde il parere di Pardi sulla questione, per altro oggetto di lettera alla giunta comunale, la numero 22 con la nota a corredo dell’adesione al Manifesto Boboli-Belvedere.

E l'urbanista inizia proprio dalla questione parcheggio: "Le bancate arenacee del substrato hanno giacitura a franapoggio e immergono verso l'Arno. Il luogo ha subito franosità storica messa in evidenza anche da divieti granducali a costruire. Aprire in quel contesto l'enorme cavità ipogea immaginata per il parcheggio sotterraneo è scelta irresponsabile", scrive netto nel merito.

In linea di principio, poi, Pardi definisce "sconfitta nella difesa dei beni culturali comuni" l'intento di "vendita del bene pubblico a privati affinché ne facciano ciò che vogliono unicamente in vista del proprio guadagno".

L'alzo zero è a tutto tondo: "Il progetto della teleferica che vorrebbe concedere al nuovo paradiso del capitale privato il godimento di un suo personale legame con il Forte Belvedere è più che scandaloso. Sorvola abusivamente il giardino di Boboli per offrire all'utente privato la scenografia di lusso stupefacente per irretire clienti danarosi alla ricerca di emozioni esclusive".

Pardi ne trae che: "Non stupisce che le autorità politiche cittadine pratichino la più ipocrita negazione delle esigenze partecipative. La partecipazione, inutilmente formalizzata con legge regionale, va bene solo se è rigorosamente finta".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
E' la domanda presentata al Consiglio comunale che ha discusso l'argomento sul divieto di sosta e la rimozione in occasione del servizio di pulizia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Cronaca