Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:37 METEO:FIRENZE12°17°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 12 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Raid su Gaza distrugge edificio di 12 piani, il momento del crollo

Attualità domenica 12 aprile 2020 ore 17:50

Assembramento alle Cascine e l'opposizione insorge

In foto l'assembramento di persone lungo il Fosso Macinante
Frame dal Video su Facebook

Ha scatenato polemiche sui social il video del consigliere di Quartiere dal Parco delle Cascine durante l'emergenza sanitaria per Coronavirus



FIRENZE — Il video di un assembramento lungo il Fosso Macinante alle Cascine scatena la rabbia dell'opposizione fiorentina di destra. Transitando tra il Teatro dell'Opera ed il Parco delle Cascine, il consigliere di Quartiere, Alessio Di Giulio, ha registrato un video condiviso poi attraverso Facebook.

"Dalla via più trafficata di Firenze che non conosce crisi - scrive Di Giulio su Facebook - i ragazzi vi augurano una buona Pasqua. Da quando siamo tutti a casa qui il lavoro va a gonfie vele, i personaggi che hanno preso con arroganza il possesso della piazza ringraziano. I droni qui non arrivano?".

Di poche ore precedente la denuncia da parte del Capogruppo della Lega a Palazzo Vecchio, Federico Bussolin “Nonostante le numerose segnalazioni in merito al pericolo sanitario derivante da assembramenti in piazza Vittorio Veneto, assistiamo passivamente a quotidiani episodi anche di spaccio nella medesima piazza. Oltre a ricordare la denuncia fatta dal Consigliere Asciuti a cui hanno tentato di vendere della droga, sottolineiamo anche le costanti denunce sollevate dal Capogruppo del Q3 Alessio Di Giulio. Ci vediamo costretti a scrivere al Prefetto Laura Lega, denunciando nuovamente questi episodi. Non possiamo chiedere ai fiorentini di stare in casa – conclude Bussolin – se fuori spacciatori e perdigiorno festeggiano”. Una denuncia alla quale si era accodato anche il Presidente della Commissione di Controllo, Antonio Montelatici “Le regole valgono per tutti ed a maggior ragione oggi, che dal rispetto scrupoloso delle disposizioni del Governo passa la salute della nostra comunità, non è ammissibile che chi ancora non si attiene sia libero di girare tranquillamente in città. Le istituzioni hanno il dovere d’intervenire utilizzando tutti gli strumenti che la legge mette a disposizione”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Paura e rabbia tra i residenti per il raid sulle auto in sosta nel quartiere. Le vetture sono state sventrate per asportare fari e navigatori
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità