Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:FIRENZE20°34°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 12 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quando Calenda diceva: «Non farò politica con Renzi, l'ho detto 6 mila volte. Mi fa orrore»

Attualità martedì 22 marzo 2022 ore 16:14

Il martirio allo stadio, il ricordo del sacrificio

Il corteo delle commemorazioni aperto dai cavalli
La commemorazione
Foto di: Michele Pierguidi / Facebook

​Era il 22 Marzo 1944 quando 5 ragazzi poco più che ventenni, di cui 4 originari di Vicchio, furono fucilati dai fascisti sotto la torre di Maratona



FIRENZE — Era il 22 marzo del 1944 quando 5 ragazzi poco più che ventenni, di cui 4 originari di Vicchio, furono fucilati dai fascisti sotto la torre di Maratona dello stadio. La loro colpa? Essere tornati a casa dopo lo sbando generale, seguito all’armistizio dell’8 Settembre 1943, e non voler abbandonare i campi e i genitori per andare a morire a Salò. Fu un macello. 

Per i soldati del plotone di esecuzione quei contadini erano prima di tutto dei coetanei: piangevano così tanto, mentre sparavano, che non riuscirono ad ammazzarli subito. I due sopravvissuti li finì a colpi di pistola Mario Carità, il comandante delle SS fiorentine. Anche quest’anno l’amministrazione comunale e il Quartiere 2 hanno voluto onorare ricordando solennemente il martirio di Ottorino Quiti, Antonio Raddi, Adriano Santoni, Guido Targetti e Leandro Corona davanti al sacrario di Campo di Marte. 

Alla cerimonia erano presenti, tra gli altri, l’assessore alla cultura della Memoria Alessandro Martini, il presidente del Quartiere 2 Michele Pierguidi, il sindaco di Vicchio Filippo Carlà Campa e rappresentanti delle amministrazioni comunali di Campi Bisenzio, Pontassieve, Pratovecchio e Sesto Fiorentino. 

“È stato un momento di grande partecipazione – commenta l’assessore Martini – anche grazie alla presenza di diverse classi di scuole secondarie di primo e secondo grado, in particolare del Quartiere, che hanno reso la celebrazione ancora più intensa e solenne. Molti dei relatori si sono infatti rivolti direttamente ai ragazzi: la loro presenza rappresenta infatti un segno di speranza per un percorso di valori, di pace, di liberà e di voglia di futuro".

Quello dei Martiri di Campo di Marte è un ricordo che deve sempre essere tramandato e rinnovato: la vicenda drammatica...

Pubblicato da Michele Pierguidi su Martedì 22 marzo 2022

Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incendio è divampato a metà mattina innescando l'intervento in forze da parte dei vigili del fuoco con più squadre ed automezzi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca