Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:21 METEO:FIRENZE14°19°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 24 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Federer lascia il tennis: l'ultimo punto, l'abbracco con Nadal e le lacrime

Attualità mercoledì 22 giugno 2022 ore 17:16

Chiusure e divieti per i fochi di San Giovanni

Piazzale Michelangelo sarà al centro dello spettacolo pirotecnico, divieti e chiusure sono previsti sulla collina ma anche sui lungarni di Firenze



FIRENZE — Tornano i tradizionali festeggiamenti per San Giovanni, patrono di Firenze, compresi i “fochi”.

Per lo spettacolo pirotecnico sono previsti divieti di sosta e a seguire divieti di transito nelle zone interessate, ovvero l’area di piazzale Michelangelo e i lungarni sia lato centro che lato Oltrarno compreso Ponte alle Grazie dove sarà collocato l’unità di monitoraggio e coordinamento delle forze dell’ordine, Vigili del Fuoco, Polizia Municipale e Protezione Civile che proprio qui avrà il suo comando avanzato. A causa dei lavori in corso, sarà chiusa anche la spiaggetta sull’Arno. Inoltre nelle strade interessate dai provvedimenti di chiusura dalle 14 alle 21 sarà vietata la vendita e la somministrazione di bevande alcoliche e in vetro. 

Ecco i provvedimenti in dettaglio

I primi provvedimenti scatteranno domani giovedì 23 Giugno. Si tratta dei divieti di sosta in piazzale Michelangelo, piazza Poggi (area di sosta tra la Torre San Niccolò e lungarno Cellini) e lungarno della Zecca Vecchia (lato Arno tratto da piazza Piave verso lungarno alle Grazie) che rimarranno in vigore fino alle 4 di sabato 25 giugno.

Sempre domani ma dalle 23 si aggiungeranno i divieti di sosta e di transito anche pedonale su viale Poggi (da via dei Bastioni a piazzale Michelangelo comprese le rampe pedonali) e piazzale Michelangelo (area a parcheggio).

Passando alla giornata di San Giovanni, alle 8 saranno istituiti divieti di sosta in piazza Piave, lungarno della Zecca Vecchia, via delle Casine (tra lungarno della Zecca Vecchia e il numero civico 4R), via Tripoli, piazza Cavalleggeri, Volta dei Tintori, lungarno Serristori, lungarno alle Grazie (lato Arno, tra Ponte alle Grazie e Volta dei Tintori), piazza Demidoff, via San Niccolò (da via San Miniato a piazza Poggi), via Giardino Serristori, via Lupo, piazza Poggi, lungarno Cellini, via Monicelli. Divieti di sosta anche in lungarno Pecori Giraldi (lato Arno) nell’area normalmente adibita a sosta per i bus turistici, lungarno del Tempio (lato giardini sul fronte da via Piagentina verso via del Campofiore).

Alle 13.30 scatteranno i primi divieti di transito sui lungarni delle Grazie e della Zecca Vecchia, via delle Casine (tra lungarno della Zecca Vecchia a via Tripoli), piazza Cavalleggeri e l’istituzione del doppio senso di marcia in via Tripoli (da via delle Casine a piazza Cavalleggeri). Questi provvedimenti saranno in vigore fino alle 4 di sabato.

Dalle 20 (e fino alle 24) si aggiungeranno le ulteriori chiusure di via dei Bastioni, via del Monte alle Croci, lungarno Serristori, piazza Poggi, via Lupo, via di San Niccolò (tra via San Miniato e piazza Poggi), via del Giardino Serristori, via Marsuppini (tra viale Michelangiolo e via di Ricorboli), Ponte alle Grazie, Borgo Santa Croce, via Magliabechi, via Tripoli. Divieti di transito anche su viale Michelangiolo (eccetto mezzi di soccorso e polizia, frontisti, mezzi del Tpl urbano e taxi fino a via Tacca), piazzale Michelangelo, viale Galileo (tra piazzale Galileo e piazzale Michelangelo escluso frontisti con direzione via del Giromontino), lungarno Cellini (deroga per i mezzi della Protezione civile).

Previsti anche un doppio senso di marcia in piazza dei Mozzi (da lungarno Serristori a via dei Renai) e un senso unico in via dei Renai (tra piazza dei Mozzi e piazza Demidoff verso piazza dei Mozzi). Questi provvedimenti saranno in vigore fino alle 24.

Per facilitare l’uscita dei veicoli sarà disattivata la porta telematica sulla corsia di via dei Benci e individuato un percorso per l’uscita dall’Oltrarno con l’apertura dell'area pedonale di San Niccolò (itinerario via di San Niccolò-via di San Miniato-via Belvedere in direzione di via San Leonardo). Per l’uscita dall'area Bardi-Costa San Giorgio si potrà utilizzare anche l'itinerario piazza dei Mozzi-lungarno Torrigiani-via dei Bardi-via Barbadori-via dei Belfredelli-Borgo San Iacopo-piazza dei Frescobaldi con spegnimento della porta telematica dell’area pedonale di via dei Bardi. Disattivata anche la porta sull’area pedonale di piazza Pitti. (mf)


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una burella, questa la definizione più cortese che possiamo trovare sui social per identificare la strada ristretta dalla nuova pista ciclabile
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Cronaca