Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 23 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Remuzzi:«Le cure domiciliari non sono un'alternativa al vaccino»

Attualità sabato 03 luglio 2021 ore 16:41

"Benvenuti in Tunisia" la cartolina diventa virale

Aiuole spoglie alla stazione di Santa Maria Novella. L'immagine pubblicata e condivisa sui social ha riscosso centinaia di reazioni e condivisioni



FIRENZE — Non è passata inosservata l'immagine che ritrae le aiuole della stazione di Santa Maria Novella, accompagnata dalla didascalia "Benvenuti in Tunisia" tanto da essere diventata immediatamente virale.

Il post ha suscitato numerose reazioni. In tanti si sono domandati cosa sia potuto accadere visto che l'intera aerea era stata dotata di un impianto di irrigazione all'avanguardia. C'è chi ha commentato ironicamente "Se volete una piantina ve la posso portare" e chi si è offerto di innaffiare le aiuole.

Anche i migliori campi di calcio si presentano secchi durante l'estate ma l'immagine ha suscitato un impatto visivo che sui social supera qualsiasi valutazione.

Nel Giugno del 2020 il sindaco aveva suonato l'allarme sulla gestione del verde pubblico prendendo ad esempio proprio le aiuole della stazione "Stiamo lavorando a nuovi modelli di gestione: ampliando il coinvolgimento della cittadinanza e delle associazioni per la gestione di spazi verdi. Ad esempio sulle aiuole della stazione avremo associazioni di volontariato che gestiranno l’area e sponsor privati che contribuiranno economicamente al mantenimento".

2018

2020

2021

L'inaugurazione delle aiuole risale al Settembre 2018 quando ospitavano oltre 700 metri quadrati di prato. Un investimento da 130mila euro per quattro aiuole per 2.500 metri quadrati di fronte alla stazione ideata e costruita negli anni ‘30 dall’architetto Giovanni Michelucci, delimitate da una ringhiera artistica in metallo. 

“Queste aiuole sono un bel biglietto da visita per chiunque parta o arrivi a Firenze - diceva il sindaco Dario Nardella - Dove adesso ci sono queste belle aiuole, realizzate sul modello di quello di piazza Santa Maria Novella, prima c’era un’area degradata”.

La pandemia ha prodotto un contraccolpo sulle casse comunali ma anche sulla gestione del verde. Sono molti i comuni dell'area metropolitana che sono dovuti ricorrere in queste settimane a piani straordinari per lo sfalcio dell'erba ed altri si trovano con le aiuole seccate.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incendio, sviluppatosi nella tarda mattinata, ha coinvolto un fabbricato e in particolare la copertura. Sul posto i vigili del fuoco
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità