Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:FIRENZE20°34°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 08 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Elezioni, Calenda: «Non intendo andare avanti in questa alleanza con il Pd»

Attualità martedì 24 agosto 2021 ore 17:44

Arrivano 500 alberi da dedicare ai propri cari

Le aree destinate ad accogliere le alberature sono: Novoli, Careggi, Quaracchi, Le Piagge, Ugnano, Isolotto, Coverciano, Galluzzo e Gavinana



FIRENZE — Il Comune di Firenze consente ai cittadini di contribuire ad accrescere il patrimonio verde della città dedicando un albero ai propri cari, la disponibilità di 500 esemplari da piantare ha permesso di aprire la procedura di donazione attraverso la mappa interattiva online.

Le nuove 500 alberature si sommano agli 800 esemplari già donati e sono distribuite nelle aree destinate al verde urbano: Novoli, Careggi, Quaracchi, Le Piagge, Ugnano, Isolotto, Coverciano, Galluzzo e Gavinana.

L’importo richiesto al donatore per ogni albero è di 150 euro, con la donazione si sostengono le spese di acquisto dell’albero e dei materiali di consumo necessari per la messa a dimora, mentre il Comune di Firenze si fa carico delle spese di posa, manutenzione ed eventuale sostituzione in caso di non attecchimento.

Dopo la messa a dimora, le piante entrano a far parte del patrimonio arboreo del Comune di Firenze.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Calano i contagi nella provincia di Firenze dove non sono stati registrati ulteriori decessi nelle ultime 24 ore. Sono 442 i positivi nella Asl Centro
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca