QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 9° 
Domani 10° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 14 dicembre 2019

Attualità mercoledì 05 luglio 2017 ore 15:25

Aperto il passaggio tra Palazzo Vecchio e Uffizi

Servizio di Giulio Schoen

Doppio taglio del nastro per riaprire lo storico percorso del Principe sopra via della Ninna, creato da Giorgio Vasari nel 1565 per Cosimo I



FIRENZE — La porta del cosiddetto Percorso del Principe, il camminamento sopraelevato voluto da Cosimo I de' Medici e realizzato dall’architetto Giorgio Vasari nel 1565, è stata ufficialmente riaperta alla presenza del ministro per i Beni culturali Dario Franceschini, del sindaco Dario Nardella e del direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt.

Per attraversare il passaggio è previsto un biglietto integrato e quindi un percorso museale unico e stabile che comprende sia Palazzo Vecchio che gli Uffizi.  Negli ultimi anni il percorso del Principe era stato utilizzato solo sporadicamente.

Il nuovo biglietto consentirà al pubblico di visitare autonomamente i due storici edifici e muoversi liberamente tra le straordinarie opere d’arte conservate al loro interno, con un unico vincolo, dettato da esigenze di sicurezza e limiti di affollamento: prenotare il passaggio tramite il call center di Firenze Musei e recarsi al suo ingresso, nella Camera Verde di Palazzo Vecchio, all’orario stabilito. La sperimentazione è prevista fino al 14 gennaio 2018 per consentire l’effettuazione di alcuni lavori. Il biglietto base costerà 27 euro.

“Palazzo Vecchio – ha affermato il sindaco Nardella – è stato unito agli Uffizi da un progetto unitario, voluto da Cosimo dei Medici e progettato dal Vasari. Per troppo tempo il complesso è rimasto separato da confini politici e giuridici. Oggi, grazie al forte interessamento del ministro Franceschini e alla decisiva collaborazione con il direttore Schmidt, finalmente riapriamo una piccola porta simbolica, recuperiamo il grande progetto vasariano e lo mettiamo a disposizione di tutti, riunendo finalmente ciò che burocrazia e vicende politiche avevano diviso”.



Tag

Piazza Fontana, il giornalista del Corriere che era nella banca: «Mi salvò un caffè»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità