QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 9° 
Domani 8° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 11 dicembre 2019

Sport sabato 31 gennaio 2015 ore 20:10

Fiorentina, beffa e rimonta. Col Genoa è 1-1

A Marassi i viola vanno sotto con un rocambolesco autogol di Tatarusanu, poi nella ripresa il pari di Gonzalo. Montella lascia Gomez in panchina



GENOVA — La Fiorentina del dopo Cuadrado comincia da un pareggio, 1-1, sul campo del Genoa al termine di una gara vibrante, ricca di emozioni e in cui entrambe le squadre avrebbero potuto fare bottino pieno.

Con una formazione gioco forza da reinventare per l'assenza del colombiano (a Londra per vedere la gara tra il Chelsea, sua nuova squadra, e il Manchester City) Montella ha lasciato in panchina Mario Gomez (anche in vista della partita di Coppa Italia in casa della Roma) e schierato titolare l'inedita coppia Babacar-Diamanti.

L'inizio però è stato quasi tutto appannaggio del Genoa, col gor arrivato dopo un quarto d'ora quando Sturaro, tutto solo davanti alla porta, ha calciato male e preso il palo col pallone che è però rimbalzato sulla testa di Tatarusanu per il vantaggio del Grifone.

La FIorentina ha provato a reagire ma più volte i padroni di casa hanno sfiorato il raddoppio con Tatarusanu bravissimo soprattutto su un tiro dalla distanza di Kucka. 

E così, in apertura di ripresa e dopo un inusuale cambio dell'arbitro (con Rizzoli infortunato costretto a cedere il posto a Di Bello), ecco il gol del pareggio firmato di testa da Gonzalo Rodriguez, preludio a un finale scoppiettante e ricco di occasioni da una parte e dall'altra. Col culmine, nell'ultimo dei 4 minuti di recupero. Prima un contropiede del Genoa col colpo di tacco di Perotti salvato miracolosamente da Tatarusanu e dall'altra parte la chance per l'ultimo arrivato (o meglio tornato) Gilardino il cui sinistra viene però deviato in angolo da Perin prima del triplice fischio.



Tag

Renzo Bossi: «I 49 milioni erano sul conto quando papà se ne andò»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Lavoro