Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:46 METEO:FIRENZE10°17°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 13 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Lite Conte-Lautaro, il finto match di boxe ad Appiano

Attualità lunedì 17 giugno 2019 ore 18:24

Pusher, bagarini e abusivi per il Firenze Rocks

La Finanza ha reso noti i dati dei controlli effettuati su spacciatori, bagarini e venditori abusivi durante le serate dei concerti alle Cascine



FIRENZE — Spaccio di droga, bagarinaggio e vendita di prodotti contraffatti hanno impegnato per quattro giorni 80 militari della fiamme gialle. Il Comando Provinciale di Firenze in concomitanza con il festival musicale Firenze Rocks ha monitorato l'area prossima all'Ippodromo del Visarno con controlli, eseguiti dai finanzieri della Compagnia Pronto Impiego di Firenze e dalle unità cinofile antidroga della Guardia di Finanza provenienti da Firenze, Livorno, Massa Carrara, Piombino e Pisa.

I militari rendono noto che "Sono stati sequestrati complessivamente 442 grammi di sostanza stupefacente, in particolare marijuana ed hashish. Quattro le persone denunciate all’Autorità Giudiziaria per detenzione ai fini di spaccio e sono stati 164 i soggetti segnalati alle competenti Prefetture per il possesso di droga, la cui maggioranza è compresa nella fascia d’età tra i 18 e i 40 anni".

I cani sono stati fondamentali nell'individuare le sostanze stupefacenti e particolarmente ingegnosi sono risultati i nascondigli. Oltre che negli indumenti intimi, nelle scarpe, negli zaini, nei borsoni, sono state rinvenute sostanze psicotrope anche all’interno di un panino, in una confezione di prodotti repellenti per le zanzare e anche in bocca ad una persona.

Non lontano dai varchi di accesso sono stati individuati 15 venditori di merchandising contraffatto tra t-shirt, fascette e braccialetti. Nel corso delle attività, i militari si sono avvalsi della collaborazione dei periti incaricati per la tutela dei marchi registrati, che hanno visionato la merce sequestrata, consentendo di sanzionare la commercializzazione dei prodotti non ufficiali.   Nel corso delle attività sono stati sanzionati anche tre bagarini, che stavano vendendo alcuni biglietti del concerto per una cifra quasi tripla del prezzo originale di vendita, ai quali, sono stati sequestrati i tickets e 600 euro, provento dell’attività di rivendita senza autorizzazione.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il Comune di Firenze ha avviato l’iter per la chiusura definitiva del locale che ha violato più volte le chiusure imposte per le norme anti-covid
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Franco Bonciani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità