comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 21°32° 
Domani 25°34° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 05 luglio 2020
corriere tv
Funerali Elena e Diego, la mamma: «Andrà tutto bene nonostante il male che vi è stato inferto»

Attualità venerdì 09 settembre 2016 ore 19:30

​Cannabis medica: da Firenze parte il primo carico

Sono ormai pronti per essere spediti negli ospedali italiani i farmaci a base di cannabis prodotti nello Stabilimento farmaceutico militare di Firenze.



FIRENZE — L’attesa è stata lunga, ma alla fine dovrebbe essere arrivato il momento di raccogliere i frutti. Firenze è infatti stata per quasi due anni al centro dell’attenzione per quanto concerne il tema cannabis medica. Nel capoluogo è stata coltivata legalmente cannabis per finalità ricreative, a seguito di un accordo tra il ministro della Difesa e il ministro della Salute siglato nel settembre 2014.La scelta era ricaduta su Firenze in quanto è qui che si trova, dalle parti di viale Rifredi, lo Stabilimento farmaceutico militare; luogo scelto per portare avanti l’intero processo di coltivazione, produzione, fabbricazione e successiva distribuzione.Firenze al centro dell’intera filiera della cannabis medica; e i risultati sono pronti per essere mostrati all’intero Paese. Secondo quanto trapelato dallo stesso stabilimento, entro un mese i farmaci prodotti con la cannabis potranno arrivare negli ospedali che li richiederanno. Il tutto sarà utile per affiancare i farmaci tradizionali nella cura di patologie per le quali sono stati riscontrati miglioramenti a seguito dell’utilizzo della marijuana. Si parla quindi di dolori cronici in pazienti con tumori, sclerosi, Hiv e perfino di possibilità di combattere malattie come l’Alzheimer, nella prevenzione del quale la cannabis può giocare un ruolo importante, come alcuni studi evidenziano

Quello che sta per arrivare è un momento di grande rilevanza, che colloca la città di Firenze come prima realtà italiana a dar vita a farmaci a base di cannabis autoprodotti, quindi non importati.
Proprio in questi giorni, sempre a Firenze, si è tenuta una conferenza incentrata sulla legalizzazione riferita soprattutto alla possibilità di coltivare in autonomia la sostanza da impiegare per finalità curative. All’evento ha preso parte anche Rita Bernardini, esponente del partito Radicale e da sempre grande promotrice dell’uso terapeutico della sostanza.
Altra occasione per parlare dell’importanza di quanto sta avvenendo da anni in Italia a sostegno di tante persone affette da patologie, e che dalla cannabis riescono a trarre giovamento. Ecco perchè l’imminente distribuzione a farmacie ed ospedali di circa 2.500 confezioni di medicinali a base di cannabis prodotti a Firenze assume una valenza sociale di grandissimo impatto.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca