QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 13° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 29 gennaio 2020

Attualità venerdì 02 agosto 2019 ore 11:26

Blub, a Napoli è da museo e a Firenze è un vandalo

Grande successo al Museo Archeologico partenopeo per i personaggi storici con la maschera da sub, nel capoluogo toscano è un writer da perseguire



FIRENZE — Riscuote grande apprezzamento da parte del pubblico la mostra personale di Blub inaugurata al Museo Archeologico Nazionale di Napoli, nella sala che ospita il plastico di Pompei, intitolata “L’arte sa nuotare”. La personale sarà allestita sino al 31 agosto.

Il Museo presenta così l'autore "street artist noto per le sue raffigurazioni di personaggi reali ed immaginari, ritratti con la maschera da sub e fissati in angoli dimenticati delle strade cittadine" sottolineando l'aspetto delle incursioni urbane come un segno distintivo e qualificante dell'opera dell'artista. Inoltre è la stessa direzione del Museo ad aver messo in evidenza che "Blub, nello scorso aprile, ha fatto incursione anche nel centro storico di Napoli" quasi ad intendere la scelta del capoluogo campano come un riconoscimento alla città.

A Firenze Blub è stato anche recentemente strappato via da alcune pareti dopo il passaggio degli Angeli del Bello, il gruppo di volontari che si occupa del decoro delle strade urbane, e nelle scorse settimane il direttore degli Uffizi si è espresso con toni accesi contro l'operato dello street artist intervenendo per rimuovere un'opera esposta nel loggiato posto sotto al camminamento Vasariano “Il costante imbrattamento dei nostri beni architettonici e monumentali ci ha spinto a cambiare tattica l'anno scorso - ha spiegato il direttore delle Gallerie degli Uffizi, Eike Schmidt - adesso abbiamo un nuovo approccio, pulire subito, e sta funzionando molto bene. Ognuno deve sapere che per questi gesti esibizionistici e deturpanti è responsabile anche penalmente”.

Il Museo Archeologico partenopeo ha, invece, invitato i visitatori ad individuare e fotografare le opere dell'artista utilizzando l'hashtag dedicato #lartesanuotare che poi dà il titolo alla mostra. Blub ha commentato così l'opportunità avuta "Grazie infinite al Museo Archeologico di Napoli ed a Paolo Giulierini, Direttore del MANN, che ha permesso, con visione aperta, questo stretto dialogo tra Blub ed i capolavori di Pompei". 

Firenze ha avviato sotto l'amministrazione guidata dal sindaco Dario Nardella una sensibilizzazione verso l'arte contemporanea e la street art è stata portata nelle periferie ed in luoghi dedicati come il nuovo tunnel della tramvia sotto al Palazzo dell'architetto Mazzoni, ma sembra mancare ancora una sorta di tolleranza tra la street art ed il centro storico. Un dialogo che si respira esclusivamente attorno al Museo Novecento, all'interno di alcune gallerie d'arte private come in piazza Goldoni dove lo street artist Skim è stato accolto da un antiquario o in piazza Ognissanti, via Palazzuolo o via della Spada dove i turisti quotidianamente ammirano, ricercano ed acquistano, anche ad alte quotazioni, opere di Blub, Clet o Exit Enter, solo per citarne alcuni.

Al MANN di Napoli "Blub L'arte sa nuotare"


Tag

Assalto al portavalori sull'A1, ecco come i banditi hanno cercato di fermare il convoglio blindato. Videoricostruzione

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità