Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:15 METEO:FIRENZE10°12°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 11 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Morte Filippo, principe Carlo: «Il mio papà era una persona molto speciale»

Attualità venerdì 25 agosto 2017 ore 15:26

Terza corsia, stop alle auto nel sottoponte

Fronte di crisi per la viabilità sulla strada regionale Chiantigiana per i lavori sull'autostrada. L'11 settembre chiude il primo sottoponte



BAGNO A RIPOLI — Le auto, in concomitanza con i lavori per la terza corsia dell'A1,  saranno deviate sulla bretella sul lato di via Aldo Moro, nel centro abitato di Ponte a Ema. E' lo stesso sindaco di Bagno a Ripoli, Francesco Casini, a spiegare che con la chiusura del sottoponte “si apre una fase molto delicata per la viabilità del nostro territorio e per la gestione del traffico in uno dei suoi punti nevralgici". Sulla Chiantigiana, ha garantito il sindaco,  "sarà costante la presenza di movieri fissi sul posto che lavoreranno assieme alla polizia municipale per rendere scorrevoli il più possibile gli intensi flussi di traffico che si registrano quotidianamente”.

Quando il sottoponte riaprirà, chiuderà a sua volta al traffico il secondo sottovia, lungo la Strada comunale “Chiantigiana” lato Ponte a Ema. Anche in questa fase, per bypassare l'area interdetta ai flussi veicolari, sarà utilizzata la bretella di via Aldo Moro. Quattro mesi, in questo caso, la durata dei lavori.

“Avremmo voluto – aggiunge Casini - che questa fase di cantiere si fosse aperta già alcuni mesi fa come da iniziale cronoprogramma così da sfruttare il periodo estivo in cui la viabilità è generalmente meno congestionata. Purtroppo non è stato possibile ma adesso occorre guardare avanti: staremo con il fiato sul collo ad Autostrade per fare in modo che i lavori procedano spedito”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Due mamme e un uomo sono finiti in arresto per abusi sulle figlie e diffusione su internet le immagini delle violenze. Le bimbe sono in luoghi sicuri
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Toscani in TV