QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 14°28° 
Domani 17°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 22 settembre 2018

Attualità lunedì 19 febbraio 2018 ore 10:07

E' allerta per il vento forte

Allerta a Firenze, Bagno a Ripoli, Fiesole, Greve, Impruneta, Lastra a Signa, Pontassieve, San Casciano in Val di Pesa, Scandicci e Tavarnelle



FIRENZE — Allerta per rischio vento forte oggi a Firenze. Nel nuovo bollettino di valutazione delle criticità il centro funzionale regionale ha stabilito, per la zona che riguarda anche la nostra città, codice giallo dalle 13 di oggi, domenica 18 febbraio, alle 15 di domani, lunedì 19 febbraio. L'allerta riguarda, oltre Firenze, anche i Comuni di Bagno a Ripoli, Fiesole, Greve in Chianti, Impruneta, Lastra a Signa, Pontassieve, San Casciano in Val di Pesa, Scandicci e Tavarnelle Val di Pesa. Ancora in corso quella gialla per rischio idrogeologico idraulico nel cosiddetto 'reticolo minore' (che comprende i torrenti Ema, Mugnone e Terzolle): terminerà alle 20 di stasera. Secondo le rilevazioni del Lamma a Firenze, tra mezzanotte e le sei di stamani, sono caduti, quasi 25 mm di acqua.

Secondo il bollettino del Cfr nel corso della mattinata sul bacino dell'Ema si sono osservate solo deboli precipitazioni a carattere isolato o sparso con cumulati fino a 2 mm. Nel corso delle prossime ore non si prevedono precipitazioni particolarmente significative sul bacino dell'Ema; saranno possibili al più precipitazioni deboli a carattere sparso o isolato con cumulati medi e massimi fino 5 mm in 6 ore. Sempre secondo il Centro funzionale regionale il fenomeno di piena del torrente Ema è da considerarsi concluso essendo rientrati i livelli sotto le soglie di criticità. In considerazione dei tempi di trasferimento delle portate nelle sezioni di valle dei vari tronchi del reticolo idrografico della Toscana non si escludono per le prossime ore superamenti delle prime soglie di criticità. L’assenza di nuove significative precipitazioni fa escludere tuttavia la possibilità di criticità diffuse sul territorio.
Al momento l'Arno è lontano dal primo livello di allarme, fissato a tre metri: alla stazione di rilevamento di Uffizi 2 il rilevamento delle 13 dava un livello delle acque di 2,58 metri.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca