Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:FIRENZE10°21°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 17 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Proseguono gli abbattimenti sulla A24, nel tratto Roma-L'Aquila: demolito anche il viadotto Le Pastena

Attualità giovedì 23 settembre 2021 ore 15:32

Una moschea a Firenze, Palazzo Vecchio ci riprova

Una mozione invita il sindaco ad inserire la moschea nel Piano operativo e individuare un luogo idoneo. Il percorso partecipativo è iniziato nel 2012



FIRENZE — Palazzo Vecchio prova a rilanciare la realizzazione di una moschea nella città di Firenze che conta oltre 30.000 credenti.

La Commissione Territorio, urbanistica, infrastrutture e patrimonio ha approvato una mozione per riconfermare la disponibilità dell’amministrazione a "valutare le proposte della comunità islamica fiorentina per individuare un luogo adeguato alla realizzazione di una moschea".

La mozione impegna il sindaco e la giunta ad inserire la moschea nel prossimo Piano Operativo, con le proposte provenienti dalla Comunità islamica fiorentina per "l’individuazione di un luogo adeguato pienamente integrato nella città sotto il profilo urbanistico e architettonico, condiviso da tutte le comunità islamiche della città, aperto e accessibile quale centro che valorizzi occasioni di scambio e dialogo con la cittadinanza e le istituzioni, anche in collaborazione con i comuni contermini".

La Commissione presieduta da Renzo Pampaloni, ha ospitato Lorenza Soldani, di Sociolab, curatore del percorso partecipativo “Una moschea per Firenze” promosso dalla Regione Toscana mentre la mozione è stata presentata dai consiglieri Pampaloni, Bianchi, Bonanni, Conti, Fratini, Rufilli, Armentano, Giuliani del PD e sottoscritta anche dal capogruppo del Movimento 5 Stelle De Blasi.

Pampaloni ha commentato "Si è discusso molto, negli ultimi anni, di una sua realizzazione che dai risultati emersi nel percorso partecipativo promosso nel 2012 dalla Comunità Islamica, si deve porre una serie di obiettivi tra cui creare un luogo di culto degno per la comunità islamica sono oltre 30.000 i credenti presenti nella città di Firenze), creare un luogo di incontro tra culture per tutta la città che sia anche un luogo di valore architettonico. Ringrazio l’assessora all’urbanistica Cecilia Del Re e l’assessore ai rapporti con le confessioni religiose Alessandro Martini che stanno dimostrando di recepire le istanze delle confessioni religiose e, nel caso di quella islamica, di aver raggiunto un protocollo per trovare spazi temporanei per il Ramadan e la Festa del Sacrificio”.

“L’atto porta all’attenzione della città una riflessione che riguarda una comunità importante del territorio e una necessità - ha aggiunto la presidente della Commissione pari opportunità, pace, diritti umani, relazioni internazionali, immigrazione Donata Bianchi - che va ben oltre il solo luogo di culto poiché quando parliamo di moschea, parliamo di opportunità culturale e turistica per Firenze, di luogo di incontro che deve restare aperto a tutti cittadini e cittadine, di luogo che sia accoglienza. Parliamo anche di un luogo nel quale le donne della comunità possano sviluppare i loro progetti di socialità”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Due gli agenti feriti la scorsa notte negli scontri con un gruppo di giovani tra cui minorenni. Usciti da un locale avevano preso a calci una vetrina
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nausica Manzi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS