comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 04 dicembre 2020
Tutti i titoli:
corriere tv
Covid, Conte: «Da subito attivo il piano ‘Italia cashless' per gli acquisti con carte, ma non online»

Attualità mercoledì 22 luglio 2020 ore 12:13

Una lapide per le vittime del Mostro di Firenze

Una colletta per installare una stele in ricordo dei giovani francesi, ultime vittime dei duplici omicidi che hanno insanguinato la campagna toscana



FIRENZE — Un Gruppo Facebook che da anni raccoglie e condivide materiale sui duplici omicidi attribuiti al cosiddetto Mostro di Firenze ha proposto di installare una lapide in ricordo delle ultime vittime, i due giovani francesi sorpresi una notte di settembre del 1985 in una piazzola di via degli Scopeti, nella campagna fiorentina. Per realizzare l'iniziativa è stata lanciata una raccolta fondi, online.

"A 35 anni dall'ultimo omicidio commesso dal cosiddetto Mostro di Firenze vorremmo ricordare a Scopeti, con una stele, Nadine e Jean-Michel. Un pensiero per mantenere il loro ricordo e quello di chi ancora oggi chiede giustizia" ha spiegato Francesco Cappelletti, scrittore e curatore di libri sull'argomento oltre che amministratore del gruppo e coordinatore della pagina dedicata alla vicenda giudiziaria con approfondimenti criminologici.

Dei ragazzi assassinati tra il 1974 ed il 1985 oggi resta un ricordo affidato a ritagli di giornale e documenti più o meno inediti, ma di tangibile e pubblico ben poco, come a Vicchio e a Calenzano dove qualcuno ha tentato di fermare il tempo ma il degrado è sopravanzato. 

A distanza di 50 anni dal primo colpo mortale esploso dalla Beretta, l'arma coinvolta in tutti i duplici omicidi ma mai ritrovata, si cerca ancora un colpevole, oppure i colpevoli, di una strage che ha segnato un'epoca. Per questioni di tempo la speranza di dare un volto al Mostro si è affievolita ed è subentrato così l'auspicio di non perdere memoria di quanto accaduto, ricordando almeno le vittime.



Tag

Programmazione Cinema Farmacie di turno


Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Sport

Attualità