QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 10°15° 
Domani 16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 19 maggio 2019

Attualità sabato 09 febbraio 2019 ore 16:55

​Tramvia, inaugurato lo scambiatore Guidoni

Il parcheggio ha oltre 250 posti auto. Nardella: "Porta a nord della città, collegata con la nuova T2". Per i residenti gratis fino al 30 giugno



FIRENZE — Oltre 250 posti auto destinati a diventare in futuro 1.500 con la realizzazione da parte di Firenze Parcheggi di una struttura multipiano. Si tratta del nuovo parcheggio scambiatore di viale Guidoni a servizio della linea T2 della tramvia inaugurato oggi dal sindaco Dario Nardella

Presenti tra gli altri l’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti, l’assessore regionale alla viabilità e infrastrutture Vincenzo Ceccarelli, il presidente del Quartiere 5 Cristiano Balli, i sindaci di Bagno a Ripoli Francesco Casini, di Scandicci Sandro Fallani, l’assessore ai lavori pubblici del Comune di Sesto Fiorentino Massimiliano Kalmeta, il consigliere delegato alla mobilità della Città Metropolitana Massimiliano Pescini, rappresentanti di Firenze Parcheggi e Sas.

“Siamo al conto alla rovescia, mancano due giorni alla partenza della T2 che entrerà in esercizio lunedì – ha dichiarato il sindaco Nardella – e oggi inauguriamo questo parcheggio scambiatore che rappresenta un elemento fondamentale destinato a rendere ancor più funzionale e appetibile la nuova linea tranviaria. Si tratta infatti dell’area sosta più importante a nord-ovest della città destinato ad accogliere i pendolari provenienti dalla Piana che potranno utilizzare la tramvia per entrare in città e fare l’interscambio con Tpl su gomma. Con una tariffazione che scoraggia l’uso improprio come parcheggio per i viaggiatori dell’aeroporto, collegato direttamente alla stazione tranviaria Guidoni e alle fermate del Tpl su gomma e in prospettiva alla futura fermata della linea ferroviaria Firenze-Pisa-Livorno. Quindi una vera e propria porta a nord della città”.

“Questo parcheggio è fondamentale proprio per l’utilizzo della tramvia – ha sottolineato l’assessore Giorgetti –. Adesso sono 252 posti gestiti da Sas ma a breve inizieranno i lavori per la realizzazione di un posteggio di struttura a cura di Firenze Parcheggi. Saranno 1.500 posti di cui 500 saranno riservati ai pendolari con il costo di 1 euro al giorno”. Per quanto riguarda l’area di sosta inaugurata oggi, l’assessore ha ricordato che il primo periodo si potrà parcheggiare gratis: i residenti nel Comune di Firenze fino al 30 giugno, per i non residenti un mese. “Inoltre questo parcheggio diventerà già dal 24 febbraio un nodo importante di interscambio anche con le linee Ataf e in prospettiva anche con i bus extraurbani e quelli delle lunghe percorrenza”.

Il parcheggio

Il parcheggio, non custodito e aperto 24 ore su 24 tutti i giorni dell’anno con un sistema di esazione automatico (sbarre accesso/uscita), è realizzato nell’area del check point Nord per i bus turistici. Complessivamente conta 252 posti auto (al centro dell’area), 5 gli stalli riservati ai diversamente abili (in prossimità della pensilina adiacente all’accesso alla tramvia) e 38 quelli dedicati agli autobus.

Come si arriva

L’accesso è da viale XI Agosto, prima dell’imbocco della dirittura che conduce all’aeroporto. Quindi, chi viene dall’Autostrada, percorre via da Peretola-viale degli Astronauti e poi svolta in viale XI Agosto dove trova la rampa di accesso al parcheggio alla propria sinistra. Chi viene dal centro città, percorre viale Guidoni e dopo l’intersezione con via dell’Olmatello svolta in viale XI Agosto dove trova la rampa di accesso al parcheggio alla propria sinistra; chi arriva da Sesto Fiorentino, percorre viale Luder e poi sulla sinistra effettua circonvallazione per rientrare in viale degli Astronauti e poi svoltare in viale XI Agosto dove trova la rampa di accesso al parcheggio alla propria sinistra. Sono in corso di installazione appositi cartelli di indicazione.

Le tariffe

Le tariffe predisposte sono finalizzate all’uso del parcheggio come struttura di interscambio tra il mezzo privato e quello pubblico, ovvero la tramvia. Quindi nella fascia oraria di servizio della linea 2, dalle 5 alle 2 (considerando l’orario allungato del finesettimana), la sosta costerà 1 euro per 10 ore consecutive poi scatterà la tariffa di 4 euro l’ora frazionabile a 30 minuti. Per scoraggiare l’utilizzo improprio, per esempio da parte dei passeggeri dell’aeroporto Vespucci che hanno a disposizione le aree sosta specifiche o da chi vuole lasciare l’auto per lunghi periodi, nella fascia oraria dalle 2 alle 5 il costo sarà di 4 euro l’ora frazionabile ai 30 minuti della seconda ora. Per il pagamento sono a disposizione le casse automatiche in prossimità dell’ufficio rilascio contrassegni autobus turistici, sotto la pensilina e adiacente all’accesso alla tramvia. Nella prima fase è previsto un periodo di gratuità per la sosta di 10 ore consecutive: i residenti nel Comune di Firenze potranno parcheggiare gratis fino al 30 giugno, gli altri fino all’11 marzo. Oltre le 10 ore in entrambi i casi scatterà la tariffa di 4 euro l’ora frazionabile ai 30 minuti.

Dal pagamento sono esentati gli autobus turistici che si recano al check point per effettuare il contrassegno ZTL (autobus e sostano negli spazi consentiti per 10 minuti) e i bus sia del Tpl urbano ed extra urbano sia delle linee autorizzate negli spazi dedicati.

Gli abbonamenti

Sono previsti anche gli abbonamenti sia per i residenti del Comune di Firenze che gli altri utenti. Dal punto di vista operativo gli abbonamenti vengono effettuati, per la prima volta, presso l’ufficio rilascio contrassegni per i bus turistici in viale XI Agosto (sotto la pensilina e adiacente all’accesso alla tranvia) aperto in orario 7.30-19.30. È sufficiente compilare e consegnare i moduli disponibile presso l’ufficio. I successivi rinnovi possono essere effettuati direttamente presso le casse automatiche esterne. Gli abbonamenti serviranno anche per il periodo di gratuità della sosta. Quindi anche nella prima fase sia i residenti nel Comune di Firenze (fino al 30 giugno) che i non residenti (fino all’11 marzo) dovranno munirsi della tessera di entrata speciale da inserire nella colonna di uno dei gate di ingresso/di uscita.

Nella seconda fase, a regime, è previsto un abbonamento mensile da 20 euro che consente la sosta per 12 ore consecutive nella fascia oraria dalle 5 del mattino alle 2 di notte; oltre le 12 ore il pagamento è di 4 euro l’ora frazionabile ai 30 minuti. Anche in questo caso la tessera di entrata speciale dovrà essere inserita nella colonna di uno del gate di ingresso/di uscita.

Interscambio tramvia e Tpl

Il parcheggio Guidoni, oltre ad essere un nodo di interscambio con la tramvia è anche un nodo di interscambio per il Tpl. Dal momento in cui scatteranno le modifiche delle linee del trasporto pubblico locale collegate alla messa in esercizio della linea T2 (ovvero dal 24 febbraio, al termine del periodo di gratuità) nel parcheggio saranno collocati i capolinea delle linee 23 (T2 Guidoni-Sorgane/Bagno a Ripoli; frequenza 5-6 minuti) e 66 (T2 Guidoni-Polo Scientifico-Sesto Fiorentino; frequenza 25 minuti).

A questi due capolinea si aggiungeranno le linee che si fermano o fanno capolinea presso le fermate di via Santoni e via Gemignani. In dettaglio in via Santoni si fermerà la linea 30 in direzione Firenze (Stazione Leopolda–Campi Bisenzio; frequenza 9-10 minuti) ed effettuerà capolinea la linea 68 (Brozzi piazza Primo Maggio-Santoni T2 Guidoni; frequenza 23 minuti).

In via Geminiani si fermerà la linea 30 direzione Campi Bisenzio (Stazione Leopolda-Campi Bisenzio; frequenza 9-10 minuti), la linea 66 direzione Sesto Fs (T2 Guidoni-Polo Scientifico-Sesto Fs; frequenza 25 minuti) e la linea 68 direzione Brozzi (Brozzi piazza Primo Maggio-Santoni T2 Guidoni; frequenza 23 minuti).

Tra via Santoni e la fermata tranviaria Guidoni Silfi ha installato un semaforo pedonale a chiamata, tele controllato, che consente l’attraversamento di viale Guidoni collegando quindi le nuove fermate del Tpl alla T2. Silfi inoltre ha realizzato la nuova illuminazione di via Santoni. Si tratta di tre punti luce a luce bianca in un’area finora sprovvista.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Cronaca

Attualità

Attualità