Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:52 METEO:FIRENZE11°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 28 novembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Funerali Ennio Doris, Berlusconi fa le condoglianze alla moglie Lina Tombolato

Attualità sabato 12 novembre 2016 ore 16:36

Salvini prende la rincorsa da Firenze

Attacco frontale del leader leghista al premier Renzi davanti a una piazza Santa Croce gremita. "Da oggi si prende il via per andare a vincere"



FIRENZE — Matteo Salvini è salito sul palco per il rush finale della manifestazione in piazza Santa Croce. Ad aprirgli la strada, dopo i sindaci e i governatori della Liguria Giovanni Toti e della Lombardia Roberto Maroni, è stata la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni che ha infiammato la piazza parlando di immigrazione, globalizzazione e No al referendum. 

Un No che lo stesso Salvini ha fin dall'inizio dell'evento declinato come No al governo. Salvini si è scagliato subito contro il premier Matteo Renzi, definendolo "bugiardo patologico" e ha omaggiato Firenze citando Oriana Fallaci. 

Quindi l'attacco all'Europa: "Un'Unione Europea che non aiuta i nostri terremotati non è la mia unione. Grazie ai pullman che sono arrivati dalle zone colpite dal terremoto". 

A Renzi poi ha detto: "Non permetterti di mandare in quei comuni terremotati tende e pezzi di scarto perché i posti negli alberghi servono ad altri e non mandargli un container per bagno".

"Entro un anno andiamo a vincere", ha aggiunto Salvini che poi ha allargato il mirino all'intero Pd: "Il Pd che ha votato la  Bolkestein che l'anno prossimo manderà a casa migliaia di lavoratori, il Pd che ci sta facendo arrivare l'olio dalla Tunisia e il cioccolato senza cacao". 

Poi si è rivolto ai giornalisti: "Domani presenteremo denuncia nei confronti di Matteo Renzi perché comprarsi gli indirizzi degli italiani residenti all'estero per mandare la letterina per votare Sì è un reato penale. I brogli elettorali prima di andare a votare io non li avevo mai visti". 

Sulle elezioni negli Stati Uniti ha aggiunto: "Chi c'era con la Clinton? I lobbisti, i giornalisti, Bruce Springsteen e la signorina Madonna che aveva fatto una promessa elettorale di alto contenuto politico. Ma la gente non la compri più con il lecca lecca e il palloncino".

Alla domanda su una sua candidatura a premier: "Io sono uno fra i tanti ma se il voto della Brexit ci insegna qualcosa non è più tempo di avere paura e, se voi siete d'accordo, con oggi da Firenze si parte per andare a vincere. Non ho tempo da perdere e non ho paura di niente e di nessuno".

MATTEO SALVINI SU MANIFESTAZIONE IO VOTO NO - dichiarazione
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La protesta dei residenti viaggia con la posta elettronica, centinaia di lettere inviate agli assessori per chiudere il giardino di via Galliano
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità