Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:FIRENZE14°21°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 22 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La torcia olimpica brilla sul red carpet del Festival di Cannes

Attualità mercoledì 07 ottobre 2015 ore 10:21

Renzi, lo sceicco e la statua censurata

foto Palazzo Chigi su Flickr

Il presidente del consiglio ha incontrato il principe ereditario degli Emirati Arabi a Palazzo Vecchio. Oscurato il nudo d'artista firmato Jeff Koons



FIRENZE — Per capire la portata dell'incontro di ieri sera a Palazzo Vecchio tra il presidente del consiglio Matteo RenziMohammed Bin Zayed Al Nahyan, principe ereditario degli Emirati Arabi, è sufficiente ricordare il patrimonio della famiglia di quest'ultimo: 150 miliardi di dollari.

Un faccia a faccia che arriva a nove mesi dalla visita del premier ad Abu Dabi. Obiettivo: parlare d'affari e della situazione in medioriente.

All'incontro hanno partecipato anche Andrea De Scalzi, ad di Eni, Luca Cordero di Montezemolo, presidente di Alitalia Ethiad, e Ivan Lo Bello, vicepresidente di Confindustria e presidente di Unioncamere. 

Un incontro talmente delicato che, per non turbare la sensibilità dell'ospite, il cerimoniale di Palazzo Chigi e quello del Comune hanno deciso di coprire con un paravento Gazing Ball, il nudo d'artista firmato da Jeff Koons.

Nonostante la solennità dell'evento, Renzi al suo arrivo in piazza della signoria è apparso rilassato, tanto da rispondere ai giornalisti che gli chiedevano come si sentisse fischiettando un motivetto e accompagnandolo con il coro: "Sa-lu-ta-te la ca-po-lista".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ai clienti venivano proposte prestazioni 'particolari' in cambio di pagamenti extra. I due centri sono stati sequestrati dalla Finanza
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità