Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:55 METEO:FIRENZE18°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 18 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Cosa ha detto Bonelli su Salis prima di ufficializzare la candidatura

Cronaca giovedì 25 gennaio 2024 ore 18:45

Auto rubate, 'ripulite' e rivendute, tre arresti

polizia

L'indagine era partita da un furto avvenuto a Firenze e si è poi estesa a macchia d'olio in Toscana e fino alla Sicilia. Gli indagati sono 8



PISTOIA — Rubavano auto o altri veicoli in Toscana, li 'ripulivano' e dotavano di altre targhe prese da vetture acquistate come rottami, poi rivendevano tutto in Sicilia: la polizia ha sgominato la gang composta da 8 persone tutte indagate, tre gli arrestati. Stamani la polizia ha eseguito in tutto 5 misure cautelari su ordinanza emessa dal tribunale di Pistoia su richiesta della procura pistoiese: i destinatari hanno età comprese fra 31 e 66 anni.

Sono accusati di aver formato un'associazione stabile per commettere furti di autoveicoli da rimettere poi in circolazione utilizzando targhe e documenti di veicoli simili, precedentemente acquistati come rottami.

Sono 15 i furti contestati nelle province Toscane, di cui 8 commessi in quella di Firenze.

Degli 8 indagati due sono stati arrestati con custodia cautelare in carcere, uno agli arresti domiciliari, per due è scattato l'obbligo di dimora con obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria e divieto di uscire nelle ore notturne e altre tre persone sono indagate a piede libero.

L’indagine è partita dal furto d'un autocarro avvenuto a Novembre 2022 a Firenze e si è allargata a macchia d'olio. Lipperlì la squadra mobile fiorentina aveva individuato un’autovettura in uso ai presunti componenti del gruppo che, sottoposta a monitoraggio, ha permesso di ricostruire una serie di precedenti furti simili e la costante presenza degli indagati nei pressi di un capannone in Valdinievole.

Il proseguo dell’attività ha portato all’arresto, in flagranza di reato, di tre persone sorprese a rubare un autocarro nei pressi di Pistoia

Poi però le indagini sono andate avanti, risalendo ancora la catena di furti e facendo emergere tutto il meccanismo. Era proprio in Valdinievole che i veicoli rubati qui e là venivano ripuliti. Poi da lì venivano trasferiti a Palermo e rivenduti.

Contemporaneamente la polizia stradale di Pistoia ha effettuato un controllo ad un’officina del territorio provinciale, accertando la presenza di un autocarro provento di furto e di 4 scatole contenenti punzoni in metallo alfanumerico, utilizzati probabilmente per effettuare la punzonatura dei telai, oltre a una serie di targhe, targhette identificative di numero di telaio e una serie di blocchetti di accensione con relative chiavi.

A seguito di ulteriori sviluppi investigativi è stato ricostruito lo schema: dopo aver acquistato autocarri gravemente incidentati a cifre modeste attraverso società di compravendita veicoli una in Sicilia e l’altra nel Pistoiese, alcuni avrebbero messo a segno il furto di veicoli avente caratteristiche analoghe. A questi sarebbe stato alterato il numero di telaio, facendolo corrispondere a quello del mezzo danneggiato e legittimamente acquistato e utilizzandone i documenti per rivenderlo.

I mezzi così ripuliti venivano movimentati via nave, imbarcati nel porto di Livorno e sbarcati a Palermo.

Nell’ambito di questo schema operativo ciascuno degli 8 indagati avrebbe avuto un ruolo ben preciso.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'auto ha tamponato un furgone d'opera su un cantiere, poi ha preso fuoco. Nessuna traccia del guidatore, mentre i tre operai sono rimasti feriti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alberto Arturo Vergani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Imprese & Professioni