Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:46 METEO:FIRENZE10°17°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 13 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Lite Conte-Lautaro, il finto match di boxe ad Appiano

Arte mercoledì 31 agosto 2016 ore 14:49

Montevarchi reclama la sua Vergine incoronata

Mobilitazione di cittadini e istituzioni per riportare la tela di Botticelli, esposta a Firenze, nella città che l'ha ospitata per tre secoli



MONTEVARCHI — Il museo di arte sacra ha avviato una raccolta di firme per riportare a Montevarchi L'incoronazione della Vergine e Santi di Sandro Botticelli. La cittadina l'ha infatti ospitata per almeno tre secoli nella chiesa di San Lodovico e Cennano. Poi, all'inizio dell'Ottocento, alcuni ufficiali napoleonici decisero di portarsela in Francia dove però l'opera d'arte però non giunse mai: i soldati decisero infatti di  lasciarla a Firenze dove fu affidata all'Università.

L'anno scorso il dipinto ritornò alla ribalta delle cronache per essere stato 'dimenticato' per decenni a Villa La Quiete, edificio gestito dall'ateneo fiorentino, senza alcuna possibilità di essere vista dal pubblico. Su istanza della Regione Toscana, qualche mese fa è stato così aperto a Villa La Quiete un nuovo percorso espositivo che comprende l'opera del Botticelli e altri capolavori.

Ma l'amministrazione comunale e il museo di Arte Sacra di Montevarchi, con il supporto della parrocchia dell'Insigne collegiata e di gran parte della cittadinanza, sono fortemente interessati a riprendere in custodia l’opera: l'obiettivo è riportarla negli spazi della chiesa di San Lodovico a Cennano, quindi in quella che è stata la sua collocazione per trecento anni secoli e dove sarà realizzato anche il nuovo Museo di Arte Sacra. 

Di qui la raccolta di firme che, nei prossimi giorni, sarà avviata nei negozi di via Roma e all’interno del mercato settimanale di Montevarchi. Un altro luogo adibito alla raccolta sarà l’Ufficio promozione del territorio, in via Roma. Dal 3 al 5 settembre i cittadini potranno firmare anche durante le festività del Perdono presso lo stand della Libera Università del Valdarno che sarà allestito nei pressi del Cassero.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il Comune di Firenze ha avviato l’iter per la chiusura definitiva del locale che ha violato più volte le chiusure imposte per le norme anti-covid
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Franco Bonciani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità