Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:FIRENZE18°28°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 27 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Germania, Scholz: «I tedeschi vogliono un cambiamento e me cancelliere»

Attualità martedì 24 ottobre 2017 ore 16:44

La ragazza di Firenze che suda sangue

Due ricercatori hanno presentato su una rivista scientifica il caso di una ventunenne affetta da ematoidrosi. A tre anni già i primi sintomi



ROMA — E' una condizione molto rara ma già citata nella letteratura scientifica. Stiamo parlando dell'ematoidrosi di cui soffre una ragazza fiorentina di 21 anni il cui caso è stato presentato da due ricercatori dell'Università di Firenze, Roberto Maglie e Marzia Caproni, sulla rivista Canadian Medical Association Journal.

La ragazza suda sangue dal palmo delle mani e dal viso senza avere alcuna lesione e senza alcuna causa scatenante. Quando si è presentata per la prima volta in ospedale con questi sintomi aveva appena tre anni. Durante i periodi di stress, il fenomeno si manifesta in modo più intenso e può durare da due a cinque minuti.

L'ematoidrosi ha portato la giovane a sentirsi psicologicamente fragile e ad isolarsi dagli altri per l'imbarazzo, manifestando sintomi riconducibili alla depressione e al disturbo da panico.

Secondo alcuni libri di testo, l'ematoidrosi non è stata ancora provata scientificamente. In anni recenti altri tre casi sono stati descritti nel 2010 e nel 2013, due dall'Indian Journal of Dermatology e uno dalla rivista di ematologia Blood.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La polizia è sulle tracce di una donna sulla trentina che ha colpito per strada a ora di pranzo, in pieno giorno, avvicinando l'anziano con una scusa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità