QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 13° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 22 novembre 2019

Attualità martedì 18 luglio 2017 ore 13:42

Uffizi, funzionari e restauratori contro Schmidt

Eike Schmidt

In una lettera patrocinata dalla Uil, i dipendenti contestano la gestione del direttore della Galleria e di Palazzo Pitti: "Siamo nel caos"



FIRENZE — Sono più di trenta i funzionari, gli storici dell'arte e i restauratori che, dopo un confronto in assemblea, hanno inviato con il patrocinio della Uil una lettera al direttore della Galleria degli Uffizi Eike Schmidt. Nella missiva, il cui contenuto è stato poi diffuso dall'agenzia Ansa, il personale per la prima volta contesta ufficialmente il supermanager, accusandolo di aver "demansionato" i funzionari, "impoverito il ruolo di storici dell'arte e restauratori" e in sostanza di "applicare con eccessiva rigidità la riforma Franceschini".

"Agli Uffizi c'è un problema di difficoltà gestionali dovute alla mancanza di responsabilità attribuite ai funzionari, in particolare quelli che sono storici dell'arte, e all'assenza di comunicazione - scrive nella nota Enzo Feliciani della Uil - Tutto questo viene avvertito dal personale come fonte di problemi organizzativi. Schmidt ha cambiato il sistema, instaurandone uno nuovo, ma ci sono cose che non vanno. Per uscire da questo caos occorre avviare una trattativa per restituire funzioni ai funzionari, storici dell''arte e restauratori, andate perse in questo cambiamento. Nel precedente regime avevano importanti responsabilità di direzione di settori; un patrimonio andato perduto che occorrerebbe recuperare".

Il sindacalista della Uil chiede quindi a Schmidt "di dar conto del motivo per cui gli storici dell'arte sono stati esclusi da tutte le convenzioni conto terzi per mostre" e di "garantire ai funzionari storici dell'arte le stesse opportunità economiche e di carriera di tutto il restante personale degli Uffizi".

Per il personale tecnico dell'ufficio restauri, la Uil chiede che ne sia "rispettato il ruolo" e che la collaborazione con l'Opificio delle pietre dure subentri "solo quando ve ne sia necessità".

Sul fronte della  "carenza di comunicazione", il sindacato chiede che "gli ordini di servizio siano inoltrati a tutto il personale e non solo ai diretti interessati" e che l''esito delle riunioni di consiglio scientifico e del consiglio di amministrazione "siano resi noti allo stesso personale, almeno nelle parti che lo riguardano".



Tag

Livorno, in fiamme una nave ferma in porto: l'intervento dei vigili del fuoco

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Cronaca

Attualità

Attualità