Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:50 METEO:FIRENZE13°23°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 23 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
«Il sionismo è il colonialismo più becero e criminale che possa esistere»: la predica contro Israele all'Università di Torino

Attualità giovedì 11 gennaio 2024 ore 12:00

Premio Sassoli per 5 tesi di laurea sull'Europa

Il premio è stato istituito nel 2022 per ricordare l'ex presidente del Parlamento Europeo attraverso le migliori tesi discusse negli atenei toscani



FIRENZE — Jacopo Battisti, Francesco Bortoletto, Pietro Chiarelli, Agnese Clementoni Cherubini e Francesco Genoni.  Sono i 5 giovani vincitori della seconda edizione del premio David Sassoli, a tema ‘L'Europa, le regioni e i cittadini’.

Il premio dedicato all'ex presidente del Parlamento Europeo scomparso l'11 Gennaio 2022, è stato istituito lo stesso anno dal Consiglio regionale della Toscana per ricordare il pensiero e l’azione di Sassoli attraverso le miglior tesi di laurea su temi riguardanti l’Europa discusse negli atenei toscani.

La cerimonia di premiazione si è tenuta oggi a Firenze, a Palazzo del Pegaso. 

Il primo classificato è Jacopo Battisti, laureato all’Università di Firenze, che si è aggiudicato 6mila euro. Gli altri quattro vincitori si sono classificati secondi ex aequo e hanno ricevuto un premio di 3mila e 500 euro. Sono Francesco Bortoletto e Pietro Chiarelli, entrambi laureati all’Università di Firenze; Agnese Clementoni Cherubini e Francesco Genoni, laureati all’Università di Pisa e allievi della Scuola Superiore Sant’Anna.

“Questo premio tiene insieme il ricordo di David Sassoli e il futuro – ha affermato il presidente del Consiglio regionale Antonio Mazzeo - . Oggi abbiamo la necessità di costruire le condizioni perché ci sia un'Europa che riduce le disuguaglianze e sia sempre più un luogo delle democrazie. David Sassoli ha avuto la grande forza di avvicinare l'Europa ai territori e noi dobbiamo continuare a lavorare in questa direzione”.

Sono stati in tutto 18 gli elaborati esaminati dalla Commissione presieduta da Jacopo Cellini dell’Istituto Universitario Europeo e composta da Benedetta Baldi dell’Università degli Studi di Firenze, Edoardo Bressanelli della Scuola superiore Sant’Anna di Pisa, Massimiliano Montini dell’Università degli studi di Siena, Manuela Moschella della Scuola Normale Superiore di Pisa, Luca Paladini dell’Università per Stranieri di Siena e Saulle Panizza dell’Università di Pisa.

Per quanto riguarda le tesi vincitrici, il primo classificato Jacopo Battisti, ha affrontato il tema dell'accoglienza e delle relative politiche adottate fino ad oggi nel territorio dell’Unione Europea. La tesi di Francesco Bortoletto si confronta invece con il tema della legittimità democratica. Il lavoro di Agnese Clementoni Cherubini si incentra sulla normativa climatica dell’Unione europea e sugli strumenti utilizzati dalle autorità amministrative per il controllo delle emissioni di gas serra. La tesi di Pietro Chiarelli esamina il sistema di sorveglianza introdotto dal regolamento 2019/452 sugli investimenti esteri diretti nell’Ue per motivi di sicurezza e ordine pubblico. Infine l’elaborato di Francesco Genoni affronta l’evoluzione del sistema amministrativo europeo determinata dalle crisi, di differente natura, che hanno riguardato anche l’Unione europea negli anni recenti.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno