comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:41 METEO:FIRENZE15°19°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 24 ottobre 2020
corriere tv
«L'Aria che Tira» non va in onda, l'annuncio di Myrta Merlino: «Sto bene, ho fatto il tampone»

Attualità lunedì 04 novembre 2019 ore 15:00

Aeroporti cambio handling, "tutelare i lavoratori"

Due le mozioni urgenti presentate dal M5s per chiedere la tutela dei lavoratori coinvolti nel passaggio del servizio di handling ad un’altra società



FIRENZE — Il M5s ha presentato due mozioni urgenti per chiedere l'impegno delle istituzioni per assicurare che i lavoratori coinvolti mantengano livelli e tutele a seguito del passaggio del servizio di handling ad un’altra società. Il servizio infatti dovrebbe passare dalla società Toscana Aeroporti Handling a Consulta Spa. Il cambio di società in vista sia per l'aeroporto di Pisa che per quello di Firenze.

Una mozione è stata presentata in Regione dalla consigliera Irene Galletti e l'altra in consiglio comunale a Pisa da parte dei consiglieri Gabriele Amore e Alessandro Tolaini.

“Il passaggio del servizio di handling da parte di Easyjet e Wizz Air dalla società Toscana Aeroporti Handling a Consulta S.p.A preoccupa giustamente i lavoratori degli aeroporti di Pisa e Firenze. È emerso infatti che quest'ultima risulta avere problemi con i propri lavoratori presso l’aeroporto di Fiumicino: mancato pagamento degli stipendi, livelli di inquadramento non corrispondenti al CCNL di riferimento, mancata consegna dei buoni pasto e delle buste paga, ritardi nei versamenti contributivi. Sarebbe inaccettabile che i lavoratori degli aeroporti di Pisa, dopo quello che hanno dovuto subire in questi anni, si ritrovassero a fronteggiare i medesimi problemi. Per questo abbiamo presentato in Consiglio regionale e comunale due mozioni dello stesso tenore, che impegnano le Giunte, ciascuna secondo le proprie competenze, a monitorare con estrema attenzione i prossimi incontri aziendali. L'obiettivo deve essere la salvaguardia dei lavoratori handling coinvolti, che negli ultimi anni hanno visto un peggioramento complessivo della situazione lavorativa e contrattuale. Firenze al momento non è coinvolta, ma da alcune fonti sembra che Consulta abbia avuto il via libera per contrattare anche con le compagnie che volano da Peretola” - affermano i tre esponenti pentastellati.

“L’attenzione del MoVimento 5 Stelle sulla tematica della tutela dei lavoratori degli aeroporti di Pisa e Firenze rimane alta. Il passaggio dalla gestione a maggioranza del socio pubblico a quello privato ha portato finora solo a un peggioramento delle condizioni salariali per tutti i lavoratori di entrambi gli scali di Pisa e Firenze, e abbiamo denunciato tutto questo fin dai primi mesi del passaggio. Due anni fa, quando Toscana Aeroporti S.p.A. annunciò la decisione di esternalizzare i servizi a terra, coinvolgendo immotivatamente anche quello relativo alla security, già intervenimmo in merito. Tre anni fa convocammo una seduta straordinaria del Consiglio regionale sulla situazione di tutti i dipendenti, e il governatore Enrico Rossi non si presentò neppure in aula. Che fine hanno fatto le sue rassicurazioni, più volte sbandierate, sul destino dei lavoratori?"



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità