Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:45 METEO:FIRENZE13°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 07 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
A Sanremo vince il rock dei Maneskin

Lavoro giovedì 12 aprile 2018 ore 17:00

Su chi peserà il nuovo servizio Tpl

Fast Confsal e Sindacato Unitario Lavoratori contestano "le decisioni imposte dall'alto che gli autisti dei bus devono subire"



FIRENZE — Sono molte le domande che i rappresentanti di Fast Confsal e Sibdacato Unitario lavoratori rivolgono in una nota congiunta ai vertici dell'Ataf e di Palazzo Vecchio in merito al futuro del trasporto pubblico, nel capoluogo e non solo.

"Ci domandiamo cosa o chi ci sia dietro alle questioni che ci vengono imposte dall’ “ALTO” e che NOI dovremmo subire guidando tutti i giorni, festivi e  notturni compresi - esordisce il comunicato -Si, perché NOI - e lo scriviamo per i nuovi entrati in ATAF - non abbiamo né turni né permessi e questa cosa, ogni tanto, ci pare giusto ricordarla".

"Dal 2 marzo 2018 - cioè da quando abbiamo partecipato all’incontro in Comune per nuovo riassetto del T.P.L. - abbiamo diversi quesiti da porre in merito e, per questo motivo , abbiamo anche richiesto l’apertura di un tavolo condiviso con tutte le altre Segreterie Territoriali - R.S.U. Aziendale e Azienda, senza però ricevere risposta - prosegue la nota di Fast Confsal e Sul -  Appare evidente che taluni soggetti sindacali, benché di rappresentanza aziendale inferiore alla nostra, preferiscano godere della priorità loro concessa mentre ATAF conferma la scelta degli interlocutori a lei più affini, senza avere scomode interferenze!Ma NOI non ci arrendiamo e vogliamo capire per tempo come si interverrà sul servizio urbano e in che modo ricadrà su di noi dopo la partenza delle linee 2 e 3 della Tramvia".

"Nei vari Consigli Comunali che si sono succeduti quest’anno, è emersa la richiesta - anche dallo stesso Assessore Giorgetti - con la conferma della Giunta Comunale di un maggiore servizio NOTTURNO e FESTIVO per tutto l’anno! - si legge ancora nel comunicato - Conosciamo tutti molto bene le difficoltà che abbiamo avuto, negli ultimi anni, per garantire un MISERO SERVIZIO NEI GIORNI FESTIVI e ora ci verrà chiesto anche di aumentare il SERVIZIO NOTTURNO per garantire l’adduzione alla tramvia e per l’allungamento fino alle 24h della Z.T.L. Per gli amanti dei numeri (ma che non ne hanno assolutamente dimestichezza) facciamo riferimento agli O.D.G. n. 2017_02033 - 2017_02034 - 2017_02036 - 2017_02037 e 2017_02040 discussi e approvati durante i Consigli Comunali di gennaio 2018. Lo stesso Consiglio Comunale - nella sua “maggioranza” - da una parte chiede più “servizio” a noi autisti e dall’altra non approva due ODG (2017_02032 e 2017_02038) che chiedevano l’aumento delle corsie preferenziali e una maggiore sicurezza per gli autisti".

"Riguardo alla questione delle Corsie Preferenziali, siamo totalmente in disaccordo con il parere contrario della Commissione 6e con le affermazioni del suo Presidente e Consigliere Comunale Fabrizi o Ricci che, se da una parte promette le “famigerate” 35 telecamere a protezione delle già esistenti corsie, dall’altra non ritiene opportuno fare ulteriori aggravi sulla città per quanto riguarda nuove corsie preferenziali!Mentre sul tema Sicurezza - finito nel dimenticatoio fino alla prossima aggressione - nel nuovo riassetto delle linee riteniamo ci sia molto da discutere come abbiamo già denunciato in questi mesi".

"Tutte denunce alle quali non abbiamo ricevuto risposta ma che ci porteranno sicuramente ad azioni di sciopero nei giorni di partenza delle linee della Tramvia! - conclude la nota dei sindacati - E quindi: su chi ricadranno gli oneri di questa nuova tipologia di servizio notturno e festivo   che ci viene richiesta? Noi - come autisti - abbiamo già dato e non siamo assolutamente disposti a ulteriori sacrifici e diffidiamo chiunque a fare ipotesi di aumento del carico di lavoro, diminuzione riposi o pause che invece dovranno essere aumentate in virtù del più gravoso carico stressogeno su linee brevi! Le assunzioni dell’ultimo periodo hanno a malapena coperto il turn-over aziendale, siamo di nuovo sotto organico, avere un giorno di Ferie è sempre un miraggio a meno che il tempo “minacci neve” come accaduto il 1 marzo 2018! Un ultimo appunto doveroso: NOI non abbiamo dimenticato la questione della CLAUSOLA SOCIALE presente nel Bando di Gara per le linee della Tramvia - che ci garantiva il futuro lavorativo e non solo contingente - e cancellata “per un mero errore” in completo silenzio! Crediamo che sia compito del Sindacato garantire il futuro del lavoro e dei lavoratori senza accontentarsi delle sole promesse “salvasciopero”!!!".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Cronaca

Attualità

Attualità