comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 12° 
Domani 18° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 04 aprile 2020
corriere tv
Messina, De Luca: «Ferito da attacchi gratuiti ma stasera occuperò il porto»

Attualità giovedì 16 maggio 2019 ore 14:35

Strage Georgofili, un coro per la poesia di Nadia

Pochi giorni prima dell'attentato in via dei Georgofili, Nadia Nencioni, tra le vittime della strage, aveva scritto una poesia intitolata "Tramonto"



FIRENZE — Aveva nove anni Nadia Nencioni, rimasta vittima della strage del 1993 in via dei Georgofili con il padre, la madre, la sorellina di pochi mesi ed uno studente universitario.

 Tre giorni prima dell’attentato del 27 maggio 1993 Nadia aveva scritto una poesia intitolandola 'Tramonto', versi che oggi diventano una canzone cantata da un coro di 175 voci bianche.
Gli alunni della scuola elementare 'Nadia Nencioni' intitolata a Nadia e alla sorellina Caterina hanno preparato uno spettacolo di canzoni e stamani nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio si sono esibiti. 

Una canzone scritta e musicata dai bambini riprende, nel ritornello, alcuni versi della poesia scritta da Nadia "Il pomeriggio/ se ne va/ il tramonto si avvicina/ un momento stupendo/ il sole sta andando via (a letto)/ è già sera, tutto è finito".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità