comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 21°32° 
Domani 25°34° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 05 luglio 2020
corriere tv
Funerali Elena e Diego, la mamma: «Andrà tutto bene nonostante il male che vi è stato inferto»

Attualità venerdì 27 ottobre 2017 ore 13:24

Il bike sharing invade le strade di Scandicci

Foto ufficio stampa Comune di Scandicci

Posizionate nelle rastrelliere di tutti i quartieri le prime cinquanta biciclette del sistema Mobike. Nei prossimi mesi ne arriveranno cinquecento



SCANDICCI — Anche a Scandicci si cominceranno a vedere in giro le biciclette arancioni e nere che già circolano da agosto a Firenze. Le prime cinquanta Mobike sono state sistemate lungo l'asse della tramvia e nelle rastrelliere alla fermata di Aldo Moro, sotto al municipio in via Rialdoli, al capolinea di Villa Costanza, alla fermata della tramvia De Andrè, alla rastrelliere in piazza Matteotti, in piazza Piave, al Castello dell'Acciaiolo, in piazza Di Vittorio a Casellina, in via Caboto a Vingone, in piazza Cannicci a Le Bagnese, al Circolo sportivo di San Giusto e in via Sibilla Aleramo a Badia a Settimo.

Dopo Firenze, Scandicci è stato il primo Comune della Città Metropolitana che ha aderito al progetto di 'bike sharing a flusso libero'. Il sistema è semplice. Le biciclette possono essere prese non solo alle rastrelliere ma in qualsiasi angolo della città siano state parcheggiate. Un'applicazione scaricabile su smartphone permette di visualizzare la posizione delle bici disponibili su una mappa della città, di prenotarla, sbloccarla e bloccarla a inizio e fine percorso. Il tutto con un sistema di pagamento elettronico sicuro e identificabile. 

"Abbiamo scelto di favorire e di accompagnare questa idea che i cittadini hanno accolto fin da subito - ha detto il sindaco di Scandicci Sandro Fallani - con l’adesione al servizio dell’inizio del mese, con questo primo trasporto di biciclette sul territorio e con la disponibilità a partire dalle prossime settimane di nuovi posti segnati a terra riservati al bike sharing a flusso libero, che vanno ad aggiungersi ai 550 posti nelle 85 rastrelliere che già abbiamo in tutta Scandicci. Le biciclette, la tramvia, il trasporto pubblico su gomma, il parcheggio scambiatore, tutti servizi funzionanti e intermodali che danno vita ad un sistema di mobilità cittadina integrato, che è sempre più competitivo e sempre più alternativo all’uso dell’auto”.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca