comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 20°20° 
Domani 22°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 16 luglio 2020
corriere tv
Bomba d'acqua a Palermo, le auto galleggiano sulle strade

Attualità sabato 23 gennaio 2016 ore 10:26

Musei, 25 dipendenti dicono addio al precariato

Grazie a un'intesa con i sindacati, il polo museale fiorentino ha assunto a tempo indeterminato i lavoratori che prima rerano precari o partite iva



FIRENZE — Maternità, permessi, ferie, congedi, tredicesima e quattordicesima. Prima questi diritti erano solo un sogno per 25 dipendenti di Opera Laboratori Fiorentini, la società che gestisce i servizi nei siti espositivi del polo museale fiorentino, dal Bargello agli Uffizi all'Accademia. Di questi 25 lavoratori, 13 erano partite iva e 12 erano co. co. pro. Ventiquattro sono donne, d'età compresa tra i 30 e i 60 anni e mediamente lavorano per Opera da 15 anni.

Ora, grazie a un accordo firmato il 19 gennaio tra l'azienda, Nidil e Filcams Cgil Firenze, sono stati assunti a tempo indeterminato, con un contratto di lavoro subordinato part time.

“Siamo soddisfatti del risultato dell'accordo - hanno detto all'unisono Vanessa Caccerini della Filcams Cgil Firenze) e Giovanna Malgeri di Nidil Cgil -, che arriva dopo mesi di lotta ed è figlio della mobilitazione messa in atto: presìdi, comunicati, incontri al Ministero e in Comune, dove il Consiglio comunale ha votato un ordine del giorno a favore della battaglia dei dipendenti di Opera. Ora ci sarà un attento monitoraggio del rispetto dei punti dell'accordo”.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità