Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:50 METEO:FIRENZE22°36°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 24 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tokyo 2020, la grande festa azzurra alla cerimonia di apertura: il video di Aldo Montano

Cronaca sabato 14 febbraio 2015 ore 12:01

Monossido killer, non gravi i quattro intossicati

L'incidente è avvenuto in di un panificio-pasticceria dell'Oltrarno. Già dimessi due dei lavoratori ricoverati. Sequestrati forno e canna fumaria



FIRENZE — L'allarme è scattato stamani in un laboratorio in via di santa Monaca, in pieno centro a due passi da piazza del Carmine e piazza Santo Spirito. Secondo una prima ricostruzione a sentirsi male sarebbe stato uno dei tre dipendenti. Giunti i soccorsi, sono stati decisi accertamenti anche sugli altri dipenendeti trovati con un tasso troppo alto di monossido di carbonio.

I dipendenti, tre inizialmente, cui se ne è agggiunto un altro, sono stati ricoverati prima all'ospedale di Torregalli, quindi a Careggi per esami nel reparto di tossicologia, ma le loro codsizioni non sono gravi: due sono stati già dimessi, mentre  altri due sono stati trattenuti per accertamenti. 

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno iniziato delle verifiche per accertare le cause dell'accaduto: tra i primi provvedimenti presi, la diffida al titolare dall'uso dell'impianto di produzione e il sequestro del forno e della canna fumaria, mentre l'attività di produzione del pane può continuare.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una passeggera senza biglietto ha aggredito la capotreno. Il treno regionale si è fermato dopo essere partito dalla stazione di Santa Maria Novella
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS