Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:50 METEO:FIRENZE20°36°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 30 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Scherma, Di Francisca: «Errigo emotiva». Velasco: «Dichiarazioni disgustose»

Attualità giovedì 03 dicembre 2015 ore 18:50

L'Unesco apprezza il modello Firenze

Il sindaco Dario Nardella ha incontrato a Parigi la direttrice generale Bokova, e l’ambasciatore italiano presso l’Unesco Vincenza Lomonaco



FIRENZE — “I risultati positivi di questo incontro testimoniano la grande attenzione e il sincero apprezzamento dell’Unesco per le molteplici iniziative che la nostra città ha realizzato e realizzerà in collaborazione con l’Organizzazione e in linea con l’azione del Governo italiano - ha detto il sindaco Nardella - Ne sono concreta dimostrazione sia il Piano di gestione del centro storico che il Regolamento sulle attività commerciali all’esame del Consiglio comunale, apprezzati dalla direttrice generale Bokova quale modello di buona pratica da esportare”.

L’incontro è stata l’occasione per approfondire la collaborazione tra la città di Firenze e l’organizzazione parigina, a seguito delle ultime iniziative realizzate dalla città come il Forum Unesco sulle industrie culturali del 2014 e il recente summit globale dei sindaci Unity in Diversity, al termine del quale è stata sottoscritta la Carta di Firenze, consegnata dal sindaco Nardella alla direttrice generale Irina Bokova

La tutela del patrimonio culturale anche nelle aree di crisi e di conflitto e il sostegno esplicito all’azione del Governo italiano di istituzionalizzare i Caschi blu della cultura costituiscono i punti salienti della Carta.

Il sindaco ha annunciato la volontà del Comune di Firenze di realizzare, come previsto dalla Carta, un network di consultazione permanente, sotto l’egida dell’Organizzazione, dei sindaci delle città del mondo che ospitano siti Unesco e che condividono i valori della missione e i suoi principi.

Il network sarà gestito nell’ambito delle attività del Centro Unesco Unite4Heritage che la città di Firenze intende costituire e che sarà rivolto alla tutela del patrimonio materiale ed immateriale nelle aree di crisi e di conflitto, in linea con le previsioni del Forum Unesco di Firenze del 2014. Il Centro contribuirà anche a sostenere i processi di sviluppo sostenibile e di rafforzamento del dialogo interculturale.

Durante l’incontro é stato concordato che in occasione del prossimo Consiglio esecutivo dell’Unesco, nell’aprile 2016, la città di Firenze organizzerà un evento di presentazione di buone pratiche per la tutela del patrimonio culturale materiale ed immateriale del Centro storico iscritto nella lista del patrimonio mondiale. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il corpo ormai senza vita rinvenuto la notte scorsa nei pressi degli orti sociali è di un uomo che era privo di documenti. Indaga la polizia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Spettacoli