Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:09 METEO:FIRENZE15°21°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 02 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
L'ultimo messaggio del rapper russo Walkie prima del suicidio: «Non sono pronto a uccidere»

Cronaca mercoledì 12 gennaio 2022 ore 19:10

Offese alla sindaca sulla strada per la Fipili

La scritta offensiva resa pubblica dalla sindaca

Il presidente della Regione Toscana: "Gesto ignobile". La scritta scoperta dopo la segnalazione di un cittadino è stata resa pubblica dalla sindaca



LASTRA A SIGNA — Una scritta offensiva indirizzata alla sindaca di Lastra a Signa, Angela Bagni, è apparsa stamani lungo la via di Carcheri in prossimità della Firenze Pisa Livorno. 

La scritta “Ad un anno dalla frana, Angela Bagni puttana” è apparsa subito dopo il ponte di via di Mazzetta. L’ha segnalata alla sindaca un cittadino e Angela Bagni ne ha dato notizia con un post su Facebook.

Sconcerto da parte del presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, che anche a nome della Giunta ha espresso ferma condanna per il vergognoso gesto "Voglio bene ad Angela Bagni - ha detto Giani - è un’ottima amministratrice, una sindaca sempre in prima linea per il suo territorio, una sindaca particolarmente impegnata a più livelli proprio contro tutte le forme di violenza fisica e verbale. Oggi riceve un insulto gravissima che lede la sua persone e la offende profondamente. Chi usa quella parola è imperdonabile, colpisce Angela, ma colpisce anche tutte le donne del mondo. Auspico che l’autore della indicibile scritta venga scoperto e venga punito per ciò che ha fatto. Alla bravissima sindaca tutta la mia solidarietà, tutta la mia vicinanza e tutta la mia amicizia”.

A rendere nota la scritta è stata la stessa sindaca Bagni con un post su Facebook "Ho riflettuto se rendere pubblico o meno quanto accaduto ma poi ho pensato che fosse giusto farlo per alcune ragioni. In primo luogo lo devo alle donne: in tutti questi anni sono stata impegnata sia sul mio territorio che in Città Metropolitana contro tutte le forme di violenza fisica e verbale. Di questa scritta infatti colpisce il tipo di offesa, la scelta sessista della parola che spesso viene usata per dequalificare e oltraggiare una donna. Avrei compreso e meglio accettato una frase che definisse le mie capacità o incapacità come amministratrice ma non questo". "In secondo luogo - ha aggiunto - mi colpisce la scelta in forma anonima dell'insulto: ho sempre ricercato il dialogo e l’ascolto dei cittadini sulle varie problematiche del territorio, ed anche sulla questione della chiusura di via Di Carcheri (dovuta alla frana in FiPiLi) posso assicurare che in questo anno non è mancato l’impegno da parte mia e della giunta per risolverete il problema. Spero inoltre che rendere pubblica questa notizia possa far riflettere tutti sul fatto che i toni del confronto e del dibattito, anche se aspri, non devono mai trascendere in offese di nessun tipo".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono state le segnalazioni dei cittadini a mettere gli agenti della municipale sulle tracce di un giro di shaboo, la pericolosa droga sintetica
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Lavoro

Cronaca