Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:19 METEO:FIRENZE19°30°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 13 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Barricato in casa ad Ardea, all'esterno si sente un'esplosione

Attualità mercoledì 23 settembre 2015 ore 12:38

La sfida dell'Artistico, una scuola senza fumo

Gli insegnanti e il personale della scuola seguiranno un corso con gli esperti del Sert e Centro antifumo. Poi verranno coinvolti anche gli studenti



FIRENZE — In tre anni il Liceo artistico di Porta Romana conta di essere una scuola totalmente libera dal fumo. La dirigente del Liceo, la professoressa Anna Maria Addabbo, ha infatti deciso di far partire il progetto “Scuola Libera da Fumo” che segue le orme di una analoga iniziativa svolta nelle scuole di secondo grado a Reggio Emilia “Passaggi di prevenzione” – la quale ha avuto risultati positivi per quanto riguarda la diminuzione dell'iniziazione dei giovani al fumo di sigaretta. "Se ognuno mette un mattoncino – dice la professoressa Addabbo – potremo costruire un nuovo edificio dove è normale non fumare".

Iniziano gli insegnanti e il personale non docente, ma poi verranno coinvolti gli studenti ed anche i loro genitori. È proprio nell’adolescenza che spesso inizia il consumo di sigarette e si avvia la graduale e abituale dipendenze dalla nicotina, ma senza alcuna demonizzazione gli esperti cercheranno di spiegare i rischi che si corrono, di far conoscere il meccanismo del craving e di suggerire strategie per vivere senza quel bisogno insopprimibile.

Così al Liceo artistico sarà un nutrito gruppo di studenti delle quarte, opportunamente formati, ad occuparsi di fare interventi con i compagni delle classi prime, mirati a destabilizzare le loro credenze sul fare o non far parte di un gruppo, a sviluppare il senso critico la propria autonomia di scelta e di giudizio con la supervisione degli operatori e degli insegnanti.

Anche la dottoressa Stefania Polvani, responsabile delle attività di Educazione alla salute svolte dal Dipartimento della prevenzione della Asl 10, è convinta dell'utilità di questo progetto: "Un progetto che se dovesse essere “clonato” anche in altri istituti potrebbe “mandare in fumo il fumo”.

Secondo la Global Youth Tobacco Survey, in Italia nel 2010 il 19,4% dei ragazzi e il 21,6% delle ragazze di età compresa fra i 13 e i 15 anni hanno fumato occasionalmente e il 7,3% lo ha fatto tutti i giorni.

Il progetto al Liceo artistico di Porta Romana rientra in quella “Peer Education” che secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità è la strategia vincente di prevenzione in salute perché a trasmettere messaggi di salute sono ragazzi della stessa età o solo poco più grandi di quelli a cui è rivolta la promozione.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Gli inquilini di uno stabile hanno chiamato la polizia sventando così un furto commesso da giovanissimi. Uno è stato bloccato, gli altri sono fuggiti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità