QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 11° 
Domani 7° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 10 dicembre 2019

Sport domenica 24 maggio 2015 ore 16:47

Ilicic, Gila, Alonso, Fiorentina in Europa

I viola, seppur a fatica, affondano il Palermo blindano la quinta posizione. Ora sognare si può: il Napoli è a soli due punti, il sorpasso è possibile



PALERMO — Diciamo la verità: in palio non c'è molto, a parte la soddisfazione di diventare la quarta forza del campionato. Ma tanto basta per guardare all'ultima giornata di campionato con maggior interesse, visto che i verdetti che contano sono già stati emessi.

La Fiorentina di Montella per il terzo anno consecutivo accede all'Europa League, l'unica cosa da definire è se lo farà da quarta o quinta in classifica. In verità si potrebbe pure finire ai preliminari, facendosi scavalcare da un Genoa in palla, ma questa è un ipotesi che per scaramanzia non vogliamo prendere in considerazione.

Insomma, domenica prossima alle 20,45, a poche ore dalla chiusura delle urne per le elezioni regionali, i riflettori saranno puntati sull'Artemio Franchi per la gara con il Chievo. Fare tre punti è obbligatorio per poi sperare in un colpaccio della Lazio in casa del Napoli.

Per il momento la Fiorentina si gode il colpaccio messo a segno al Barbera di Palermo: 3 a 2 contro i padroni di casa grazie alla super prestazione dell'ex Ilicic, applauditissimo a fine gara e dell'eterno Alberto Gilardino.

Al 23esimo del primo tempo lo sloveno sblocca la situazione inventandosi un tiro dalla tre quarti di sinistro che si insacca alle spalle di Sorrentino. Nessuna esultanza per Ilicic davanti ai suoi ex tifosi, settimo gol in campionato. Tre minuti dopo però, ecco il pareggio con un missile dal limite di Jajalo che batte Neto.

A un quarto d'ora dalla fine del primo tempo, viola di nuovo in vantaggio con Gilardino che corregge in porta una conclusione di Mati Fernandez. Fiorentina che può recriminare anche per un gol regolarissimo annullato a Gonzalo a un minuto dalla fine del primo tempo

Al minuto 24, la solita dormita in area della difesa viola permette a Rigoni di pareggiare ancora i conti, ma il Palermo non riesce a contenere la coppia Ilicic Gilardino: punizione dal limite dello sloveno, sponda di Gilardino e primo gol in A per Marcos Alonso. Il proverbiale Eurogol.

Unica nota negativa di giornata il giallo rimediato a pochi secondi dalla fine da Neto, che ha reagito con eccessiva veemenza a una carica subita da parte di un attaccante del Palermo: diffidato salterà l'ultima di campionato.



Tag

Evasione fiscale, Mattarella agli studenti: «Fenomeno indecente»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità