comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:00 METEO:FIRENZE15°19°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 24 ottobre 2020
corriere tv
«L'Aria che Tira» non va in onda, l'annuncio di Myrta Merlino: «Sto bene, ho fatto il tampone»

Imprese & Professioni lunedì 29 luglio 2019 ore 10:00

​Il turismo a Firenze: statistiche, cifre e tendenze

Quanti turisti hanno visitato Firenze nel 2018? Da quali paesi arrivano? Quali monumenti amano di più? Il capoluogo toscano si riconferma un polo di grande attrattiva, per stranieri ed italiani. Esploriamo dati e statistiche.



FIRENZE — Firenze è la terza città più visitata d’Italia, dopo Roma e Milano. 

La ricchezza apportata nelle casse locali dal settore turistico è in continua crescita, a testimonianza del grande amore che Firenze ispira negli italiani e negli stranieri.

Nel 2018 Firenze ha accolto 3.775.94 di viaggiatori esteri, per un totale di 11.128.541 presenze. Il primo posto nella classifica delle nazioni visitanti spetta naturalmente gli Stati Uniti, seguiti dalla Cina e dalla Spagna. Per quanto riguarda gli italiani, i maggiori estimatori del capoluogo sono i lombardi, seguiti dai laziali. Arrivano a Firenze 1.531.000 italiani l’anno, per 4.637.000 presenze.

Il turismo a Firenze: come sta cambiando
Secondo i report del 2018 e le cifre pubblicate nel 2019 sul semestre trascorso, il turismo a Firenze sta mutando forma: in lievissimo calo la cifra totale di turisti, ma in compenso aumentano le notti passate dai visitatori nel capoluogo. Diecimila turisti in meno per ventiseimila notti in più. Questo fenomeno è da considerarsi globalmente positivo: il turismo “mordi e fuggi” di coloro che danno un’occhiata senza trattenersi è in assoluto quello che procura alle città meno ricchezza. L’incremento dei pernottamenti testimonia un’effettiva inversione di tendenza. I pernottamenti degli italiani a Firenze sono cresciuti del 9,3% e quelli stranieri del 2,3%. A guidare tale crescita sono soprattutto le strutture extra alberghiere, principalmente gli appartamenti: i turisti che scelgono la soluzione “domestica” risultano inclini a fermarsi oltre le 3 notti, contro le 2,7 di coloro che favoriscono gli alberghi. La concorrenza degli appartamenti è rivolta soprattutto ad hotel di media categoria ed economici, ovvero ai due e ai tre stelle. Gli alberghi a quattro e cinque stelle, invece, assistono al prosperare della propria clientela e proseguono nel totalizzare ottime prestazioni.

Come raggiungere Firenze

Per quanto riguarda i mezzi scelti per raggiungere Firenze, i movimenti all’aeroporto di Peretola sono ancora contenuti, se confrontiamo le cifre con quelle di aeroporti situati in città assimilabili in grandezza e/o rilevanza turistica. Secondo le cifre di Assaeroporti, escludendo dal computo i grandi hub internazionali di Malpensa e Fiumicino, notiamo che il dato di Firenze Peretola (i 2.658.000 passeggeri ) si attesta sotto la media, specie comparandoli con quelli di realtà analoghe: Palermo, Pisa, Torino, Verona ecc.

Le ragioni di queste cifre possono essere molteplici, una fra tutte la concorrenza di scali vicini. La tipologia stessa dei viaggi che gli stranieri intraprendono nel nostro capoluogo influisce parimenti sui dati in oggetto: spesso i turisti visitano Firenze come tappa di un tour articolato, che tocca più località. Firenze è ad esempio una fermata imprescindibile per chi scopre l’Italia in crociera.
Chi volesse rendersi conto delle rotte effettive, può verificare a quali aeroporti sia collegata direttamente Firenze attraverso un portale web aggregatore di voli, ad esempio Skyscanner o Volagratis.com.

I musei di Firenze: cifre e traguardi
La galleria degli Uffizi riconferma il primato di museo più visitato d’Italia, non soltanto della Toscana o di Firenze. Agli Uffizi, nel 2018 sono stati staccati ben 2.230.914 biglietti. Palazzo Pitti ha contato 735.390 presenze (con un significativo aumento di +25%), mentre al Giardino di Boboli gli ingressi sono stati 1.188.409 (+9%). Vanno molto bene anche Palazzo Vecchio, che vede crescere i visitatori del 5,13% (da 650 mila circa a 683 mila circa), ed il Museo Novecento, che sale da 30 mila a 40 mila visitatori, con un’impennata del 32,58%.

Firenze ha compiuto un grande investimento per potenziare una costruttiva presenza online del proprio patrimonio artistico, nell’intenzione di rendere più appetibile e fruibile l’immenso tesoro culturale. Il sito delle Gallerie degli Uffizi, lanciato nel 2017, è stato visitato lo scorso anno da 1.371.641 utenti, ben 3.758 al giorno e 21.212 consultate ogni 24 ore, con un tempo di permanenza medio di 3 minuti e mezzo.

In crescita anche i profili social del museo: Instagram è a quota 333 mila followers attestandosi al primo posto tra i musei per seguaci ed engagement in Italia e ben decimo in tutto il mondo. 



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità